17.4 C
San Gavino Monreale
mercoledì, 14 Aprile 2021

Coronavirus, autorizzazione agli spostamenti per bambini con disabilità

Emergenza sanitaria

Vista la drammatica situazione che molte famiglie – in particolare quelle che comprendono persone disabili – stanno attraversando in questo particolare momento e tenuto conto che le ultime disposizioni lasciavano qualche dubbio interpretativo, Diversamente ODV ha chiesto l’interpretazione ufficiale alla Protezione Civile Regionale che si sta occupando della gestione di questa emergenza.

Ecco la risposta del Direttore Generale della Protezione Civile della Regione Autonoma della Sardegna, il Dott. Antonio Pasquale Belloi, riguardo la possibilità di uscire (in sicurezza) con persone (e in particolare bambini) disabili, particolarmente provati da una lunga permanenza tra le mura domestiche, senza possibilità di svago e movimento

Questo il testo della sua nota di chiarimento, pubblicata sul sito Diversamente ODV.


Gentile sign. Pierangelo Cappai
riscontro la nota in oggetto per rappresentarle che è consento ai nuclei familiari che hanno in casa figli o parenti o affini, affetti da patologie certificate dall’autorità sanitaria, dalle quali derivano problematiche comportamentali tali da imporre uscite esterne per il contenimento degli aspetti auto aggressivi ed aggressivi, di potersi spostare oltre la prossimità della propria abitazione anche fuori dai limiti del territorio comunale di residenza e domicilio in caso di necessità di accesso a luoghi di abituale frequenza da parte del soggetto certificato, allo solo scopo di consentire la migliore gestione del soggetto.
Certo di aver fatto cosa gradita, colgo l’ occasione per porgerle vivissime cordialità.

Antonio Pasquale Belloi
Direttore Generale della Protezione Civile
Regione Autonoma della Sardegna

Alleghiamo il PDF da scaricare in caso di necessità: Autorizzazione Protezione Civile PDF 2


Occorre precisare che le misure previste per il resto della popolazione restano in vigore e vanno scrupolosamente osservate (il distanziamento sociale, il divieto di assembramenti e che la deroga è ovviamente valida solo per la persona con autismo e il suo caregiver). È comunque obbligatorio portare sempre con sé il modulo di autocertificazione e la documentazione sanitaria.

- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News