15.9 C
San Gavino Monreale
venerdì, 4 Dicembre 2020

Covid-19, le richieste dei sindaci del Medio Campidano alla Regione

Emergenza sanitaria

Coronavirus in Sardegna, 3 dicembre: i dati dei contagi (+538) e dei guariti (+182) nelle ultime 24 ore. Altri 9 decessi

Covid-19, tornano ad aumentare contagi, decessi e ricoveri in Sardegna. Aumentano nuovamente i contagi in Sardegna, dai dati dell'unità di crisi regionale si evidenzia come...

Poste Italiane, dal 14 via ai test anti-Covid su 130.000 dipendenti

Poste Italiane lancia una campagna di test anti Covid-19 sui suoi 130.000 dipendenti. Lo ha annunciato il Condirettore Generale di Poste Italiane, Giuseppe Lasco,...

Focolaio Covid ad Arbus, il Sindaco chiude i bar fino al 3 gennaio

Dopo il bollettino che ha fatto salire a 78 i positivi, con ben 24 nuovi positivi riscontrati in un solo giorno, sale il livello...

Covid-19 ad Arbus, ondata di contagi. Nuova ordinanza del sindaco Andrea Concas

Preoccupante ondata di contagi ad Arbus. Sono addirittura 24 i nuovi casi di positività al Covid-19 registrati in un solo giorno. Si contano 78...

Coronavirus in Sardegna, 2 dicembre: i dati dei contagi (+445) e dei guariti (+249) nelle ultime 24 ore. Altri 4 decessi

Covid-19, in Sardegna ancora 4 decessi e 445 nuovi casi. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 445 nuovi casi emersi dall'analisi di 3.297...

Lunedì 19 ottobre 2020 si é tenuta a Lunamatrona la Conferenza Territoriale Socio Sanitaria dell’area socio sanitaria locale di Sanluri avente come principale punto all’ordine del giorno: “COVID -19, situazione epidemiologica nel Medio Campidano, criticità e proposte di gestione del fenomeno”.

I numerosi Sindaci presenti hanno evidenziato forte preoccupazione per la diffusione del virus nel territorio, rimarcando le criticità di questa seconda ondata e proponendo soluzioni che possano contribuire a gestire al meglio un sistema socio-sanitario integrato che vede nei Comuni una componente fondamentale per la tutela della Salute pubblica.

Nello specifico sono emerse quattro criticità fondamentali che i sindaci hanno voluto sottoporre all’attenzione della Giunta Regionale:

La carenza degli organici – Si rende necessario un potenziamento delle piante organiche del personale sanitario e amministrativo a disposizione dell’ATS al fine di sopperire all’incremento dei carichi di lavoro dovuti all’emergenza COVID-19. Qualora questo non accadesse si rischierebbe di compromettere inevitabilmente la qualità e la quantità dei servizi sanitari erogati ai pazienti non direttamente coinvolti dal fenomeno epidemiologico in atto, ma che già da tempo stanno anch’essi soffrendo i disagi dell’emergenza in corso.

La tardiva comunicazione ai Sindaci dei casi di positività – Attivazione della piattaforma informatica che consenta ai Sindaci di poter accedere direttamente ai dati sui casi di positività rilevati nel loro Comune. La proposta, già avanzata nei mesi scorsi dallo stesso Presidente Solinas, consentirebbe di sgravare gli apparati amministrativi della ASL dalle comunicazioni giornaliere da trasmettere alle Autorità sanitarie locali e agli stessi Sindaci di stare costantemente aggiornati sui flussi di diffusione del virus al fine di predisporre in tempo reale le attività di loro competenza.

Il mancato coordinamento tra le componenti socio sanitarie territoriali – Considerata la complessità dell’emergenza in corso e di fondamentale importanza che tutte le componenti interessate dalla gestione dell’evento epidemiologico. e tra questi senz’altro i Sindaci in qualità di Autorità sanitarie locali, lavorino in sinergia, ognuno per le proprie competenze ma coordinati in un’azione comune che dovrebbe avere nella condivisione dei dati utili alla corretta comprensione del fenomeno e nella tempestività dell’intervento la stella polare da seguire.

La carenza della rete di trasporti pubblici tra Comuni – Già in periodi in cui non vi é nessuna emergenza in corso gli studenti residenti nei Comuni del Medio Campidano devono affrontare enormi sacrifici per raggiungere le rispettive Scuole superiori a causa del ridotto numero delle corse disponibili, dei tempi di percorrenza. del cambio tra mezzi differenti e degli orari di partenza e arrivo di bus e treni. Ora più che mai, al fine d’evitare assembramenti, calche e contatti fisici che rendono vani tutti i distanziamenti interpersonali attuati all’interno delle scuole, si rende urgente e necessario il potenziamento della rete dei trasporti a supporto degli studenti dei Comuni del Medio Campidano. Un aumento del numero delle corse, anche con mezzi specificatamente dedicati al periodo d’emergenza in corso. consentirebbe agli studenti di giungere nelle rispettive scuole in sicurezza e in orari flessibili secondo i dettami del DPCM del 18.10.2020.

Considerata la gravità del periodo, l’importanza dei temi trattati, i sindaci del Medio Campidano auspicano un pronto intervento in ordine alle proposte avanzate e si mettono a completa disposizione della Giunta Regionale e delle autorità sanitarie.

Articoli correlati

Ultime News

Cosa sono i concorsi giveaway? Anche a San Gavino arrivano i contest natalizi

Il termine "giveaway" significa letteralmente "omaggio". Quando si parla di giveaway si intendono quei giochi, organizzati sui social, in cui una pagina chiede ai propri iscritti (o follower)...

Bollettino di aggiornamento Covid-19: San Gavino Monreale 03.12.2020

Si comunicano i dati aggiornati alla data odierna:• 33 attualmente positivi (invariatoda ieri) di cui 33 in isolamento domiciliare e nessuno ricoverato con sintomi.• 34 persone in quarantena (oltre i positivi...

Fabio Sitzia vince il Campionato Sardina Rally Classic

Si è concluso con la vittoria di Fabio Sitzia il Campionato Sardinia Rally Classic, evento e-Racing (rally al simulatore, ndr) egregiamente organizzato da Salvatore...

DPCM di Natale, Conte: “A Natale, Santo Stefano e Capodanno vietato uscire dai comuni di residenza”

"Sarà un Natale diverso, ma non meno autentico". Queste le parole del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nel corso della conferenza stampa da Palazzo Chigi in...