23.9 C
San Gavino Monreale
giovedì, 21 Ottobre 2021

Sarà la Sardegna a ospitare nel 2022 l’Italian Youth Forum

Emergenza sanitaria

Sarà la nostra Isola a ospitare il prossimo Italian Youth Forum. Proseguono intanto le conversazioni con le istituzioni sul Manifesto Next Generation YOU lanciato durante l’IYF 2021.

A circa oltre due mesi dalla conclusione dell’Italian Youth Forum di Parma, durante l’ultima Assemblea Generale dell’Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO (AIGU) è stata presentata ufficialmente la location del prossimo Forum: la Sardegna. I temi del quarto Italian Youth Forum (IYF) saranno legati al Patrimonio Culturale Immateriale così come definito nella Convezione UNESCO del 2003.

Si svolgerà a Cagliari ad aprile del prossimo anno e l’obiettivo sarà quello di aprire un dibattito sulla creatività umana e le sue rinnovate forme veicolate attraverso le nuove tecnologie. Tra i focus principali del patrimonio immateriale ci saranno: la dieta mediterranea, il canto a tenore, la festa delle Grandi Macchine a spalla, l’arte dei muretti a secco, la transumanza. Oltre a studiosi, personaggi di spessore e di spicco a livello nazionale e internazionale saranno invitati poeti, letterati, scultori, artisti che possano dare ampia rappresentazione delle diverse forme di cultura e arte. Il capoluogo sardo si configurerà così per tre giorni come la capitale culturale del Belpaese.

Durante la recente edizione dell’Italian Youth Forum – tenutosi integralmente online il 27 marzo e che ha visto la partecipazione di circa 400 spettatori – sono intervenuti ben 32 ospiti tra cui il presidente della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO Italia Franco Bernabè, l’economista e presidente della Pontificia Accademia delle Scienze sociali Stefano Zamagni, il direttore d’orchestra Beatrice Venezi, l’insegnante di Informatica e imprenditorialità e vincitore del Global Teacher Award Daniele Manni, il ricercatore del CNR e collaboratore dell’Istituto Finlay de L’Havana per il vaccino Covid-19 Fabrizio Chiodo, il cantautore Giovanni Truppi.

Il terzo IYF è stato anche il momento del lancio ufficiale del Manifesto Next Generation You. Un documento contenente 23+12 proposte pensate dai giovani per i giovani, concrete e facilmente attuabili tra cui: educazione alimentare obbligatoria, insegnamenti per una cittadinanza attiva, laboratori per le materie teoriche e filosofia negli istituti tecnici, maturità digitale, psicologo a disposizione di studenti, genitori e docenti, cittadinanza alimentare e prodotti sostenibili nelle mense scolastiche, introduzione materiali sostenibili e riconnessione urbanistica.

Le proposte, idee concrete da inserire nel Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR), hanno riscosso l’attenzione del Governo durante il confronto avvenuto con i ministri delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili Enrico Giovannini e per le Politiche Giovanili Fabiana Dadone. Il dialogo con le istituzioni continua, il 21 aprile e il 21 maggio scorsi AIGU ha inoltre incontrato la Sottosegretaria all’Istruzione Barbara Floridia proprio per approfondire il Manifesto Next Generation You e la collaborazione su obiettivi comuni.

Queste le premesse a monte della quarta edizione dell’Italian Youth Forum del 2022, un appuntamento che punta a sollevare ulteriormente l’asticella coinvolgendo, insieme al mondo della cultura, giovani, istituzioni, realtà locali, nazionali e internazionali. L’idea è quella di realizzare un evento che, oltre a radunare in Sardegna i circa 200 soci AIGU per tre giorni di confronti e dibattiti, sia aperto a chiunque tramite un apposito format digitale per chi non potesse fisicamente prendervi parte.

Tutti gli aggiornamenti sulle attività di AIGU sono pubblicati sul sito www.aiguofficial.it mentre per qualsiasi ulteriore informazione potete scrivere info@aiguofficial.it mentre per richieste relative alla comunicazione a comunicazione@aiguofficial.it.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News