21.7 C
San Gavino Monreale
giovedì, 5 Agosto 2021

Vaccini, frenata in Sardegna: slittano le dosi ai minorenni?

Emergenza sanitaria

Rischia di subire un deciso rallentamento la campagna vaccinale in Sardegna.

Entro il 1° luglio è prevista la consegna di 98.000 dosi di vaccino Pfizer ma esiste il rischio concreto che le successive consegne di luglio possano avvenire con quantità inferiori rispetto a quelle garantite finora.

Ciò significherebbe – per l’ATS regionale – la necessità di un ricalcolo delle dosi da somministrare giornalmente: l’immunità di gregge (80% della popolazione vaccinata), prevista per Ferragosto rischia di slittare addirittura a settembre.

“La vaccinazione dei minorenni, in queste condizioni, non può essere una priorità – ha dichiarato alla stampa l’assessore regionale alla Sanità, Mario Nieddu -. Lo sono invece tutti gli over 60 che ancora non hanno ricevuto la prima dose dopo aver rifiutato il vaccino AstraZeneca, in particolar modo gli over 80. Dovremo anche garantire il richiamo per il personale scolastico e per le forze dell’ordine che avevano ricevuto la prima dose di AstraZeneca e che adesso dovranno effettuare un vaccino diverso, Moderna o Pfizer”.

I sardi che hanno completato il percorso vaccinale con due dosi sono appena il 26,6% della popolazione residente, mentre è circa del 55% la percentuale di chi ha ricevuto almeno una dose di vaccino.

- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News