6.8 C
San Gavino Monreale
lunedì, 6 Dicembre 2021

Ripetuti episodi di inciviltà nel centro urbano di San Gavino Monreale, la nota del Sindaco Tomasi

Emergenza sanitaria

RIPETUTI EPISODI DI INCIVILTÀ NEL CENTRO URBANO DI SAN GAVINO MONREALE.

In concomitanza con l’arrivo dell’estate abbiamo dovuto constatare, nostro malgrado, che non meglio identificati cittadini si stanno rendendo protagonisti di atteggiamenti denotanti scarso senso civico, noncuranza per il decoro pubblico e mancanza di rispetto per il prossimo.

Infatti, specialmente nei fine settimana, nelle vie del centro urbano, in piazze come quella della Resistenza Partigiana e nelle adiacenze dei dispensatori di alimenti e bibite h24 si riversano puntualmente rifiuti di ogni genere, vengono spaccate bottiglie di vetro, si abbandonano lattine e si imbrattano marciapiedi e manto stradale.

Viene da sé che tali sciagurate azioni, compiute prevalentemente da ragazzi e giovani, sono accompagnate da schiamazzi nelle ore notturne che disturbano la quiete pubblica e l’indomani lasciano dietro di sé uno spettacolo deplorevole, suscitando giustamente l’indignazione generale di cittadini, lavoratori ed esercenti tutti.

Comprendiamo perfettamente le esigenze di svago tipiche della stagione calda, a maggior ragione dopo un anno e mezzo di severe misure di contenimento della pandemia di Covid-19: le limitazioni alla socialità hanno comportato un grande sacrificio per noi tutti. Tant’è vero che il sottoscritto si è sempre mostrato favorevole, nei limiti della ragionevolezza, alle iniziative di ritorno alla “normalità”, come dimostra il fatto che nessuna obiezione è stata mossa in merito alla proiezione delle partite del Campionato Europeo di Calcio nella piazza Marconi.

Nondimeno, tali condotte sono intollerabili e mi costringono nuovamente a lanciare un sentito appello alla più rigorosa osservanza delle basilari norme dettate dall’educazione e dal buon senso. Non dimentichiamo, oltretutto, che le “bravate” di pochi vengono a gravare sulle tasche dei contribuenti, dal momento che le operazioni di pulizia e igienizzazione in ultima analisi sono a carico della comunità.

Pertanto, pur nutrendo fiducia nella coscienziosità dei sangavinesi, devo chiarire la mia determinazione ad adottare ordinanze che pongano in essere provvedimenti restrittivi, laddove il mio appello dovesse rimanere lettera morta.

Il Sindaco
Carlo Tomasi

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News