23.6 C
San Gavino Monreale
domenica, 23 Giugno 2024

“L’otto Marzo, lotto sempre!”, a Guspini si onorano le lotte delle donne per i diritti e per l’emancipazione

spot_img

Eventi e manifestazioni

San Gavino Monreale . Net è anche su WhatsApp e Telegram.
Clicca sui link per iscriverti ai nostri canali e ricevere tutte le news sul tuo smartphone.

A Guspini si celebra l’Otto Marzo, simbolo del duro ed impegnativo percorso delle lotte delle donne per i diritti e per l’ emancipazione, convinti del fatto che questa ricorrenza non possa essere soltanto un giorno di festa, ma il proseguimento dell’impegno e della lotta a difesa dei diritti conquistati e che spesso vengono messi in discussione.

Dalle 10:00 alle 11:00, presso il Circolo P. Togliatti – R Laconi, in piazza Togliatti a Guspini, i tesserati del Partito della Rifondazione Comunista aspettano tutti per offrire una mimosa.

“In occasione dell’8 marzo – spiegano gli organizzatori del circolo Togliatti e Laconi di Guspini – non si possono non ricordare le grandi disparità e disuguaglianze che colpiscono le donne nel mondo. In particolare, in Italia, nel mondo del lavoro, che per le donne è sempre più precario, con contratti che danno poca sicurezza e stabilità, con il part-time spesso “finto” e involontario o con il lavoro nero. Ma quello che preoccupa di più è la violazione del diritto alla libertà individuale e alla libera scelta che viene messo in discussione dalle politiche della destra di governo, con l’impoverimento dei servizi pubblici a sostegno dei cittadini e delle donne. Allarma che troppo spesso le donne sono vittime di soprusi che avvengono tra le mura domestiche, di violenze di varia natura, o addirittura di omicidio”.

“Vogliamo ricordare oggi – spiegano dal Partito della Rifondazione Comunista – le protagoniste della lotta per l’emancipazione delle donne, tra le quali la prestigiosa figura della cara compagna Nadia Spano, una delle principali protagoniste della lotta per l’Emancipazione di Genere, ricordata di recente anche da Rai Storia perché purtroppo viviamo in una società che rimette in discussione i diritti conquistati e che quindi va messa essa stessa in discussione. La compagna Nadia la vogliamo ricordare alle nuove generazioni proprio affinché proseguano il suo impegno e la sua lotta in favore delle donne, dal momento che molte conquiste stanno andando perse. La compagna Nadia Spano, con il marito, il guspinese, Velio Spano, partecipò come Partigiana alla lotta di liberazione dal Nazifascismo, fu tra le 21 donne dell’assemblea costituente, impegnate nella scrittura della carta costituzionale. Durante il periodo della sua carica Istituzionale, come deputata, presentò importanti disegni di legge riguardanti la tutela dell’infanzia, la maternità, la tutela dei figli anche se illegittimi, il diritto ad avere pari retribuzioni per pari lavoro, l’uguaglianza tra coniugi, ma soprattutto perché la donna non avesse più solo doveri, ma d’ora in poi anche diritti e pari opportunità. Ci preme ricordare che la compagna Spano venne spesso a Guspini il paese ,Rosso e Comunista di natura, di suo marito, per parlare con le donne e per organizzare assieme ad esse le lotte per l’emancipazione anche nell’isola”.

A Guspini trovò delle donne fiere e combattive pronte a lottare per la propria emancipazione e i propri diritti.

Alle eredi di quelle donne chiediamo di non arrendersi alla società attuale e di riprendere le lotte con fierezza.

Viva le lotte delle donne, Viva l’Otto Marzo!

Pubblicità

Articoli correlati

Ultime News