19.7 C
San Gavino Monreale
domenica, 23 Giugno 2024

Al via la quinta edizione del Festival Letterario del Monreale che si terrà dal 19 al 23 luglio a San Gavino

spot_img

Eventi e manifestazioni

San Gavino Monreale . Net è anche su WhatsApp e Telegram.
Clicca sui link per iscriverti ai nostri canali e ricevere tutte le news sul tuo smartphone.

San Gavino si prepara ad accogliere la quinta edizione del Festival Letterario del Monreale che si terrà da giovedì 20 a domenica 23 luglio, con un’anteprima mercoledì 19. L’evento, organizzato dal Comune con la direzione artistica di Francesca Spanu e Giovanni Follesa, ospiterà numerosi esponenti del panorama culturale regionale e nazionale tra cui Giovanni Floris, Beatrice Mariani, Maria Francesca Chiappe, Mattia Insolia, Piera Carlomagno, Alessandro De Roma, Luca Ammirati e Anna Premoli.

È tutto pronto per la quinta edizione del Festival Letterario del Monreale, momento di grande rilevanza culturale per il territorio. «“Festival Letterario del Monreale”: partirei dal nome per raccontare un viaggio ambizioso, un progetto nato con il desiderio di costruire un grande evento che oggi afferma il suo spazio e il suo ruolo e quindi il contributo culturale nel panorama delle rassegne letterarie in Sardegna. Obiettivo raggiunto? In parte sì», dichiara Nicola Ennas, assessore ai Grandi eventi del Comune di San Gavino. «Il festival è un viaggio condiviso con una comunità e un territorio che crede nelle opportunità della cultura come volano per il turismo esperienziale. Le persone sono l’anima di questo viaggio, inclusivo per grandi e piccoli, e per questo motivo siamo ancora qui. La qualità e l’alto profilo raggiunto negli anni hanno permesso anche in questa edizione di accedere al finanziamento della Fondazione di Sardegna e della RAS che integra il contributo comunale e di Assoenti. Tutto è pronto, vi aspettiamo a San Gavino Monreale», conclude Ennas.

Il tema lanciato lo scorso anno, “Fuoriclasse e Fuoriserie”, è stato confermato ma con qualche novità, come spiegano Francesca Spanu e Giovanni Follesa, che condividono la direzione artistica del festival: «Pur mantenendo il format dell’anno scorso, abbiamo cercato, nella scelta dei libri da presentare, un filo conduttore che mostrasse una visione intimista delle sofferenze umane, quel disagio di cui spesso è difficile parlare ma che può riguardare ciascuno di noi».

Non mancherà l’attenzione alla cronaca e alla serialità televisiva che sempre più spesso la propone al pubblico: «Un evento a cui teniamo molto è la tavola rotonda “Indagini investigative: tra fiction e realtà” in cui scrittori, appartenenti alle forze dell’ordine e alla magistratura si confrontano», concludono Spanu e Follesa.

Saranno cinque giorni densi di incontri, presentazioni, tavole rotonde e laboratori che vedranno importanti esponenti del panorama culturale confrontarsi sui libri ma anche su importanti questioni sociali e di attualità.

L’ORGANIZZAZIONE

L’evento è realizzato dal Comune di San Gavino Monreale in collaborazione con l’Associazione Festival Letterario del Monreale, il Sistema Bibliotecario Monte Linas, con il sostegno della Regione Autonoma della Sardegna, dell’Assessorato della Pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport e della Fondazione di Sardegna, con il coordinamento organizzativo dell’Associazione Enti Locali per le Attività Culturali e di Spettacolo.

Per tutta la durata del Festival sarà presente la libreria Edumondo di Cagliari con il suo bookshop.

IL PROGRAMMA

MERCOLEDÌ 19 LUGLIO | ANTEPRIMA FESTIVAL | CASA MEREU

In attesa dell’apertura ufficiale fissata per il 20 luglio, mercoledì 19 ci sarà un’anteprima curata dell’associazione Materialia, partner del festival.

Si comincerà alle 18.30 con Stefano Obino che presenterà, in dialogo con Andrea Fulgheri, la graphic novel “Sartiglia” (Camena). Alle 19.30, Pietro Paolo Proto parlerà della sua opera “A Ovest del Sahara” (Effigi) con Francesca Spanu e Andrea Fulgheri. L’ultimo incontro della serata sarà con Fabrizio Bibi Pinna e Alessandra Cossu, che presenteranno il loro libro “La Sardegna oltre al mare” (Imago Multimedia). Durante l’evento sarà esposta la mostra fotografica dedicata ai monumenti dell’archeologia sarda con gli scatti realizzati dai due autori.

GIOVEDÌ 20 LUGLIO MATTINA | C’ENTRO, VIA SANTA CROCE

Alle 11, Romano De Marco presenterà il suo nuovo romanzo “Codice di ferro” (Camena) in dialogo con Andrea Fulgheri.

GIOVEDÌ 20 LUGLIO SERA | CASA MEREU

L’apertura ufficiale del festival si terrà alle 18 nella Casa Mereu con i saluti dell’amministrazione comunale e dei direttori artistici Francesca Spanu e Giovanni Follesa. Presenta Alberto Ibba, che introdurrà tutte le serate. 

Alle 18.15 ci sarà la presentazione del romanzo “Il gioco” (Solferino) del giornalista Giovanni Floris. Converseranno con l’autore Giovanni Follesa e Francesca Spanu.

Alle 19.15 Giovanni Follesa presenterà il suo nuovo saggio “Sì, lo voglio. Storie di unioni civili in Italia” (People) in dialogo con Camilla Soru.

Alle 20.15 sarà la volta di Beatrice Mariani e del suo “Amiche di una vita” (Sperling & Kupfer). L’autrice sarà affiancata da Francesca Spanu e dalle operatrici del centro antiviolenza “Feminas”. L’evento è organizzato in collaborazione con la cooperativa Koinos.

Alle 21.15, incontro con Piera Carlomagno, che parlerà con Romano De Marco del romanzo “Il taglio freddo della luna” (Solferino). L’evento è organizzato in collaborazione con l’associazione Porto delle nebbie.

L’appuntamento serale è previsto per le 23 con la tavola rotonda “Indagini investigative: tra fiction e realtà” moderata da Francesca Spanu.

Interverranno: Daniele Caria (sostituto procuratore della Procura di Cagliari), Francesco Capula (comandante della Compagnia dei Carabinieri di Villacidro), Andrea Pau (scrittore), Romano de Marco (scrittore), Marianna Chessa (criminologa), Mauro Pusceddu (magistrato e scrittore), Gianluigi Dettori (magistrato), Andrea Fulgheri (scrittore e editore). L’evento è organizzato in collaborazione con Art Academy.

VENERDÌ 21 LUGLIO MATTINA | C’ENTRO, VIA SANTA CROCE

Dalle 9 alle 11, anteprima del laboratorio “10 cose da non dire a un editor”, a cura di Romano De Marco, realizzato in collaborazione con l’associazione culturale Skizzo.

Alle 11, il reading con le donne della casa famiglia “Madame Foile”.

VENERDÌ 21 LUGLIO SERA | CASA MEREU

L’apertura, alle 18.30, sarà affidata a Thomas Melis con il romanzo “Milano. Il mondo non cambia” (Fratelli Frilli Editori) e a Eugenio Annicchiarico con “Falso ricordo” (Rossini). Con gli scrittori dialogherà Rossella Perra.

Alle 19.30, Vanni Lai presenterà il suo romanzo d’esordio “La cantadora” (minimum fax) con Gloria Ghioni.

Alle 20.30, appuntamento con Luca Ammirati che presenterà “Tutti i colori tranne uno” (Sperling & Kupfer) in dialogo con Leonardo Uda.

Alle 21.30, sarà la volta di Fabiano Massimi che parlerà della sua opera “Se esiste un perdono” (Longanesi) con Fabio Marcello.

L’ultimo appuntamento della giornata, alle 22.30, sarà riservato ad Antonio Lanzetta e al suo romanzo “Delitto in riva al mare” (Newton Compton), che presenterà con Romano De Marco.

SABATO 22 LUGLIO MATTINA | C’ENTRO, VIA SANTA CROCE

Dalle 9 alle 12, il secondo appuntamento con il laboratorio “10 cose da non dire a un editor” a cura di Romano De Marco e con la partecipazione di Raul Montanari.

SABATO 22 LUGLIO SERA | CASA MEREU

Gli eventi di sabato cominceranno alle 18.15 con una tavola rotonda sulla letteratura digitale a cura di Gloria Ghioni di CriticaLetteraria con Alessandro De Roma (autore), Giorgio Pia (professore associato di Scienza e tecnologia dei materiali), Mariella Pia (docente della scuola primaria), Francesca Spanu (avvocato) e Martina Fenu (studentessa in Scienze della formazione primaria).

Alle 19, Maria Francesca Chiappe presenterà “Ostaggio” in conversazione con Alessandra Ghiani.

Alle 20, Alessandro De Roma parlerà del suo romanzo “Grande terra sommersa” (Fandango Libri) con Gianni Usai.

Alle 20.45, Anna Premoli presenterà “In amore vince chi rischia” (Newton Compton). L’evento è realizzato in collaborazione con Il Club di Jane Austen Sardegna. Dialogheranno con l’autrice Giuditta Sireus e Francesca Spanu.

Chiuderà la giornata, alle 21.45, Matteo B. Bianchi, che presenterà “La vita di chi resta” (Mondadori) con Giovanni Follesa e Giorgio Pia. L’evento è realizzato in collaborazione con il festival Rainbook.

DOMENICA 23 LUGLIO MATTINA | C’ENTRO, VIA SANTA CROCE

Dalle 9 alle 12, l’ultimo appuntamento con il laboratorio “10 cose da non dire a un editor” a cura di Romano De Marco e con la partecipazione di Benedetta Chiara Mazzotta.

DOMENICA 23 LUGLIO SERA | CASA MEREU

Alle 18.15, Maria Laura Mura presenterà il suo romanzo “Cuori leggeri” (Il Maestrale) con Antonietta Fara e Rossella Perra.

Alle 19, Valerio La Martire parlerà di “Stranizza” (Rizzoli) con Giovanni Follesa. L’evento è organizzato in collaborazione con il festival Rainbook.

Alle 20, Giovanni Gusai presenterà “Il bordo del mondo” (SEM) con Angelo Mazza.

Alle 21, Mattia Insolia porterà all’attenzione dei lettori “Cieli in fiamme” (Mondadori) in conversazione con Giorgio Pia. L’evento è organizzato in collaborazione con il festival Rainbook.

Alle 21.30, Roberto Emanuelli presenterà “Quando tutto sembra immobile” (Sperling & Kupfer) con Francesca Spanu.

Alle 23, il concerto di chiusura del festival con la cartoon band “Supereroi”.

Pubblicità

Articoli correlati

Ultime News