26.6 C
San Gavino Monreale
domenica, 16 Giugno 2024

La leggenda di Carlo Mazzone: curiosità, aneddoti e statistiche di Sor Magara

spot_imgspot_img
spot_img

Eventi e manifestazioni

San Gavino Monreale . Net è anche su WhatsApp e Telegram.
Clicca sui link per iscriverti ai nostri canali e ricevere tutte le news sul tuo smartphone.

Il 3 – 3 firmato da Baggio che lo lanciò nella leggenda e la famosa frase rimasta fissa nell’immaginario collettivo degli appassionati di calcio Se famo er 3 – 3 vengo sotto a curva, non solo hanno lanciato Carlo Mazzone nella cultura pop contemporanea, ma è diventato una vera icona conosciuta al di là del mondo del pallone.

Gli allenatori come Mazzone non muoiono mai, Sor Carletto sedeva sull’Olimpo dei più grandi sia per questioni statistiche sia per tutto quello che ha regalato al calcio: Pirlo regista, l’esordio di Totti, la rinascita di Baggio, Guardiola, tanto per citare alcune scommesse vinte da Sor Magara.

Per non parlare delle sue perle di saggezza, le risposte a giornalisti, i dialoghi con i calciatori che allenava, diventati virali sui social fra meme, interviste e racconti dei diretti protagonisti. Su Mazzone è stato realizzato anche un docu – film uscito nel 2022 sulle piattaforme streaming dal titolo “Come un padre”, ma non basta mai, quando si parla di Carlo Mazzone è necessario scoprire sempre più cose.

Carlo Mazzone è l’allenatore con più panchine in Serie A

Il record assoluto per numero di panchine nella massima serie italiana è di Sor Carletto, che con 792 partite più 5 spareggi conduce questa speciale classifica, superando Nereo Rocco a quota 787 panchine in A, e Trapattoni con 689 panchine. In totale, Mazzone ha allenato in 1278 partite fra Serie A, B e C. Il bilancio totale è di 390 sconfitte, 435 pareggi e 453 vittorie, secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport.

Se famo er 3 – 3 vengo sotto ’a curva vostra

Carletto è entrato nella cultura pop soprattutto per la sua famosa corsa sotto la curva dell’Atalanta, nel derby contro il Brescia il 30 settembre 2001.

Baggio porta in vantaggio il Brescia nei primi minuti di gioco e lo stadio festeggia a squarciagola, ma l’Atalanta rimonta e sorpassa, fissando il risultato sull’1 – 3 alla fine del primo tempo.

Nel secondo tempo la curva bergamasca prende di mira Mazzone, insultandolo con cori al confine fra la gogliardia e l’offesa. Quando Baggio al 75° segna il 2 – 3, Carletto guarda negli occhi i tifosi della curva nerazzurra e promette: se famo er tre a tre vengo sotto ’a curva vostra.

Quando in pieno recupero Baggio firma su punizione il pareggio, Mazzone parte fino alla rete che lo separa dai tifosi avversari, riscattando tutti i torti verbali subìti ed entrando per sempre nella storia del calcio, ma non finisce qui.

Le frasi famose di Mazzone a Carobni, Totti, e gli altri campioni

Nel 1993 Mazzone fa esordire Francesco Totti alla Roma, proteggendolo dalla pressione dei media e parlando in conferenza stampa di “un ragazzino”. Durante i primi allenamenti con la rosa giallorossa di Serie A, Sor Magara dà al futuro numero 10 della Roma uno dei suoi consigli più preziosi, sempre in romano stretto: A Francé, tu c’hai un buon tiro e devi tirà sempre in porta, tanto su 10 tiri un gol sempre lo fai.

Ancora più famosa la sua scenetta con Amedeo Carboni sempre alla Roma, quando richiamando il calciatore giallorosso gli chiese “Amedé quante partite hai fatto in Serie A”, “350 mister”, e Carletto “quanti gol hai segnato?”, Carboni “4”. A quel punto il grand finale di Mazzone e allora a ’ndo vai in avanti, torna in difesa!

Carlo Mazzone ha allenato anche campioni come Guardiola, Pirlo, Baggio e tantissimi altri calciatori oggi presenti nelle scommesse live sul campionato di Serie A 2023 – 2024. Il suo merito è quello d’aver spostato Pirlo da mezzala a regista, aver fatto rinascere Roberto Baggio all’alba del terzo millennio, essere ricordato come il Trapattoni dei poveri, anche se lo stesso Carletto sosteneva che Trapattoni era il Mazzone dei ricchi.

Pubblicità

Articoli correlati

Ultime News