17.5 C
San Gavino Monreale
venerdì, 12 Aprile 2024

Guspini, al “Buonarroti” un murale per ricordare un amico scomparso

spot_imgspot_img

Eventi e manifestazioni

San Gavino Monreale . Net è anche su WhatsApp e Telegram.
Clicca sui link per iscriverti ai nostri canali e ricevere tutte le news sul tuo smartphone.

Nella giornata di venerdì 16 febbraio l’Istituto Tecnico Buonarroti di Guspini a due anni dalla scomparsa del compagno e amico Alessandro Sanna, scomparso prematuramente per un tumore maligno al cervello, si è riunito per la realizzazione di un murale in suo ricordo.

Alla realizzazione del murale ha contribuito l’associazione culturale Skizzo di San Gavino che ha dato il proprio aiuto artistico. Gli studenti e i professori hanno collaborato per scrivere una frase, una parola o un semplice simbolo per ricordarlo. Durante la creazione hanno partecipato i familiari e gli amici che hanno aiutato a creare un segno che resterà per sempre, per non dimenticare mai Alessandro.

Come si evince dalle foto sono state disegnate delle scritte su tutto il muro, togliendo poi lo scotch e lasciando in risalto il nome “Alessandro”. Soddisfatto il preside: “Nel secondo anniversario della scomparsa del caro Alessandro abbiamo voluto ricordarlo con un segno tangibile e duraturo. Grazie anche all’attiva partecipazione della famiglia e di tutti gli studenti della scuola abbiamo realizzato un bel murale dedicato alla sua memoria.”

Emozionata la professoressa Maria Ausilia Soddu, docente di religione e promotrice dell’idea: “Il 16/02/2022 è mancato Alessandro, uno di noi. L’intera scuola, attonita, subiva il colpo di fronte al dolore di un ragazzo diciasettenne venuto a mancare troppo presto e in maniera così improvvisa. Ma l’ambiente scolastico è fatto, prima di tutto di ragazzi che, per loro natura di fronte al dolore reagiscono e cercano di fare ciò che è loro possibile non solo perché non si dimentichi ma anche perché si omaggi il loro compagno e amico come si conviene. Sono trascorsi due anni da allora e i ragazzi hanno voluto mantenere fede alla promessa fatta oltre che alla comunità scolastica anche alla famiglia di Alessandro. Nella giornata di venerdì, insieme a mamma Gigliola, al nonno, ai parenti, gli amici e con l’aiuto dell’associazione culturale Skizzo di San Gavino hanno creato qualcosa di unico. Con pennelli e colori hanno scritto pensieri, frasi, poesie, canzoni intorno a quel nome scritto sul muro a caratteri cubitali; ci hanno messo mani e cuore per riportare Alessandro a casa per sempre”.

Pubblicità

Articoli correlati

Ultime News