27.6 C
San Gavino Monreale
sabato, 22 Giugno 2024

Sanluri, “Banda Ultra Larga” ma non per tutti: il Sindaco Urpi scrive a Telecom e Ministero

spot_img

Eventi e manifestazioni

San Gavino Monreale . Net è anche su WhatsApp e Telegram.
Clicca sui link per iscriverti ai nostri canali e ricevere tutte le news sul tuo smartphone.

A Sanluri, da qualche mese, vanno avanti gli interventi di cablaggio del gruppo Tim nell’ambito del Bando “Italia 1 Giga” per portare connessioni ultrabroadband nel centro abitato.

La città del Medio Campidano, infatti, è stata inserita nel programma nazionale di copertura di FiberCop, che ha l’obiettivo di realizzare la rete di accesso secondaria in fibra ottica nelle aree nere e grigie del Paese per sviluppare soluzioni FTTH (Fiber To The Home). L’iniziativa rientra nella strategia nazionale per la banda ultra larga ed è finanziata per il 70% attraverso i fondi del PNRR. Il piano di cablaggio porterà la fibra ottica fino alle abitazioni per rendere disponibili collegamenti a internet fino a 10 gigabit/s.

L’Amministrazione Comunale di Sanluri, però, contesta le modalità di realizzazione dell’intervento: le utenze interessate sono infatti appena 1.800 a fronte di circa 4.500 numeri civici.

“Appare evidente – commenta il Sindaco Alberto Urpi, che ha scritto al Ministero delle Imprese e del Made in Italy una lettera per ottenere chiarimenti – l’incongruità dell’intervento, che penalizza la maggior parte della popolazione”.

“Innanzitutto – si legge nella lettera di protesta inviata anche ai vertici Telecom e alla Presidenza della Regione Sardegna – si chiede quali siano stati i criteri utilizzati per la scelta delle unità immobiliari da connettere rispetto a quelle da escludere dall’intervento in oggetto. Pertanto chiediamo di rivedere il progetto nella sua interezza al fine di poter ampliare il numero delle unità abitative interessate dai lavori di fibra ottica a 1 Giga e ribadiamo che non siamo assolutamente soddisfatti nell’avere una cittadina divisa in due, tra unità immobiliari connesse e tante altre prive di pari connessione”.

Il cablaggio in fibra ottica consente di avere una infrastruttura di Tlc moderna che consente ai cittadini e alle aziende di usufruire di una connessione estremamente veloce e sicura e di accedere a servizi innovativi in grado di contribuire allo sviluppo dell’economia locale e alla sempre maggiore efficienza dei servizi urbani.

“Chiediamo che la distribuzione della banda larga copra tutto il centro abitato – conclude Urpi – affinché non ci sia un paese a due velocità e tutti i cittadini godano di pari diritti, pari opportunità economiche e professionali”.

Pubblicità

Articoli correlati

Ultime News