17 C
San Gavino Monreale
mercoledì, 21 Ottobre 2020

Legna gratis ai poveri

Da leggere

Aiutateci a ritrovare Lucky

Stamattina è scappato Lucky, il cagnolino che vedete in foto. Si è allontanato dalla zona do via Po a San Gavino Monreale....

Bollettino di aggiornamento Covid-19: San Gavino Monreale 20.10.2020

Si comunicano i dati aggiornati alla data odierna: 18 attualmente positivi (+3 da ieri) di cui...

Studenti in sciopero: ecco le risposte dell’Assessorato Regionale ai Trasporti

Studenti dei licei di San Gavino Monreale e Villacidro in sciopero, per denunciare l'inadeguatezza del sistema dei trasporti regionale. Tra ieri e...

Cane sfortunato cerca famiglia prima dell’inverno

Questo sfortunato cagnolino cerca una famiglia che possa dargli cure e affetto. Un signore premuroso lo ha ritrovato nei pressi della sua...

Legna gratis ai poveri
Legna gratis ai poveri

Dare la legna alle famiglie in difficoltà economica e mettere in sicurezza le strade e le aree verdi dalla caduta dei rami. È questa la duplice finalità dell’assessore all’Ambiente Paolo Onnis che ha pensato a cosa fare in modo originale: «Sarà preparato un bando dall’ufficio tecnico del Comune in cui saranno invitati tutti i venditori di legna sangavinesi per il taglio di alberi che si trovano in alcuni terreni comunali e che hanno dei rami che rischiano di cadere sulla strada. Qualche esempio: il viale alberato che porta alla fonderia o quelli del parco della biblioteca comunale. Il Comune non spenderà un euro perché i rivenditori saranno pagati con la legna tagliata e vincerà l’appalto chi ne offrirà la maggiore quantità alle famiglie meno abbienti».

Per il Comune un modo concreto per far fronte ai continui e ripetuti tagli dello Stato e della Regione e che permetterà a molte famiglie di avere la legna per accendere il camino il prossimo inverno. Tra le aree interessate al taglio o alla potatura degli alberi ci sarà una parte del bosco di “Funtana e canna” nella zona della fonderia, il vecchio immondezzaio in località “Grui” e alcune strade alberate che saranno messe in sicurezza: «Il Comune – conclude Paolo Onnis – non ha i mezzi per farlo e i costi sarebbero altissimi. Prevedo di racimolare una decina di tonnellate di legna».

Altri articoli

Ultime News

Aiutateci a ritrovare Lucky

Stamattina è scappato Lucky, il cagnolino che vedete in foto. Si è allontanato dalla zona do via Po a San Gavino Monreale....

Bollettino di aggiornamento Covid-19: San Gavino Monreale 20.10.2020

Si comunicano i dati aggiornati alla data odierna: 18 attualmente positivi (+3 da ieri) di cui...

Studenti in sciopero: ecco le risposte dell’Assessorato Regionale ai Trasporti

Studenti dei licei di San Gavino Monreale e Villacidro in sciopero, per denunciare l'inadeguatezza del sistema dei trasporti regionale. Tra ieri e...

Cane sfortunato cerca famiglia prima dell’inverno

Questo sfortunato cagnolino cerca una famiglia che possa dargli cure e affetto. Un signore premuroso lo ha ritrovato nei pressi della sua...

Università della Terza Età, aperte le iscrizioni all’Anno Accademico 2020/21

L'età non deve essere considerata un limite per smettere di studiare ed al tempo stesso di imparare. È tenendo presente questo spirito...