31.8 C
San Gavino Monreale
sabato, 15 Agosto 2020

Legna gratis ai poveri

Da leggere

Coldiretti, in Sardegna chiesto lo stato di calamità per gli incendi

Oltre l’11% del patrimonio forestale italiano risiede in Sardegna, una delle regioni più virtuose con Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia e...

Candu esti cristioni de trassa

I nostri lettori ormai conoscono Baìngiu, arzillo "vecchietto" (così ci piace immaginarlo) che da tempo ci accompagna con i suoi "Contus e...

Ospedale, grave carenza di sangue di tutti i gruppi

La carenza estiva di sangue torna ad affliggere l'intera Regione: anche l'Ospedale di San Gavino Monreale deve fronteggiare momenti di difficoltà.

Nuovo Ospedale di San Gavino Monreale, Giorgio Carboni illustra i prossimi step

Il 7 agosto, come vi abbiamo annunciato, la INSO S.P.A. ha presentato il progetto esecutivo del nuovo Ospedale di San Gavino Monreale....

Legna gratis ai poveri
Legna gratis ai poveri

Dare la legna alle famiglie in difficoltà economica e mettere in sicurezza le strade e le aree verdi dalla caduta dei rami. È questa la duplice finalità dell’assessore all’Ambiente Paolo Onnis che ha pensato a cosa fare in modo originale: «Sarà preparato un bando dall’ufficio tecnico del Comune in cui saranno invitati tutti i venditori di legna sangavinesi per il taglio di alberi che si trovano in alcuni terreni comunali e che hanno dei rami che rischiano di cadere sulla strada. Qualche esempio: il viale alberato che porta alla fonderia o quelli del parco della biblioteca comunale. Il Comune non spenderà un euro perché i rivenditori saranno pagati con la legna tagliata e vincerà l’appalto chi ne offrirà la maggiore quantità alle famiglie meno abbienti».

Per il Comune un modo concreto per far fronte ai continui e ripetuti tagli dello Stato e della Regione e che permetterà a molte famiglie di avere la legna per accendere il camino il prossimo inverno. Tra le aree interessate al taglio o alla potatura degli alberi ci sarà una parte del bosco di “Funtana e canna” nella zona della fonderia, il vecchio immondezzaio in località “Grui” e alcune strade alberate che saranno messe in sicurezza: «Il Comune – conclude Paolo Onnis – non ha i mezzi per farlo e i costi sarebbero altissimi. Prevedo di racimolare una decina di tonnellate di legna».

Altri articoli

Ultime News

Coldiretti, in Sardegna chiesto lo stato di calamità per gli incendi

Oltre l’11% del patrimonio forestale italiano risiede in Sardegna, una delle regioni più virtuose con Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia e...

Candu esti cristioni de trassa

I nostri lettori ormai conoscono Baìngiu, arzillo "vecchietto" (così ci piace immaginarlo) che da tempo ci accompagna con i suoi "Contus e...

Ospedale, grave carenza di sangue di tutti i gruppi

La carenza estiva di sangue torna ad affliggere l'intera Regione: anche l'Ospedale di San Gavino Monreale deve fronteggiare momenti di difficoltà.

Nuovo Ospedale di San Gavino Monreale, Giorgio Carboni illustra i prossimi step

Il 7 agosto, come vi abbiamo annunciato, la INSO S.P.A. ha presentato il progetto esecutivo del nuovo Ospedale di San Gavino Monreale....

L’Estate Sangavinese 2020 prosegue tra teatro e intrattenimento per i bambini

L'Amministrazione Comunale, in collaborazione con la Pro Loco di San Gavino Monreale, sta dando vita all'Estate Sangavinese 2020.