29.5 C
San Gavino Monreale
giovedì, 6 Agosto 2020

Ladri di biciclette

Da leggere

Consiglio Comunale del 6 agosto 2020, la diretta streaming

La riunione di Consiglio Comunale, convocato in videoconferenza, per il giorno 06/08/2020 alle ore 19:30 CANALE YOUTUBE DEL COMUNE...

San Gavino, una galleria per unire stazione e area bus

Mettere in sicurezza i viaggiatori nel percorso pedonale dal treno al pullman e viceversa. Ma anche la modernizzazione e l'ampliamento del terzo...

Lions Club italiani, supera quota 6 milioni di euro l’impegno contro il coronavirus

Altri 40 ventilatori polmonari e cinque unità di terapia sub-intensiva distribuite in questi giorni in tutta Italia grazie ad un intervento della...

San Gavino, cercasi famiglia per un gattino vagabondo

Un gattino vagabondo, trovato in forte stato di denutrizione, cerca famiglia a San Gavino Monreale. Il micio è stato salvato e sfamato...

Ladri di biciclette
Ladri di biciclette

Colpevoli che si sentiranno colpiti, mi rivolgo proprio a voi, a nome di tutti i pendolari, studenti e lavoratori, quelli che una volta scesi dal treno, si dirigono verso la propria bici, stanchi e affamati, e la trovano “diversa” da come l’hanno lasciata e a nome di quelli che invece la bici nemmeno la trovano! Non parliamo di “Ladri di biciclette” il film di De Sica del ‘48, ma di vita reale contemporanea, che ha come registi un gruppo di simpatici visitatori del parcheggio della stazione ferroviaria di San Gavino.

Questo fenomeno verrebbe da chiamarlo piuttosto “vandali di biciclette”, perché la bici che ci porta ogni giorno da casa al lavoro, o da casa alla stazione, la ritroviamo spogliata dei suoi accessori, anche dei più banali ma indispensabili, come il sellino. Spesso capita che vi divertiate a rompere i manubri, scassinare i lucchetti, spegnere sigarette sui sellini e quant’altro. Provate a mettervi nei nostri panni, alzarvi all’alba, sfacchinare in bici fino alla stazione, viaggiare un’ora, lavorare otto ore, ritornare in un’altra ora e trovare l’unico mezzo per tornare a casa, distrutto o manomesso. Capisco che siate annoiati dalla degradazione del paese e dalla disoccupazione, ma ci sono tanti altri modi per ammazzare il tempo, compreso quello di dedicarvi a voi stessi e maturare.

Non sia mai che crescendo troviate un lavoro e, chissà, proviate quello che fate provare a noi pendolari ogni giorno!

Fonte: Polly Sanna, Comprendo

Articolo precedenteStramb Fest
Articolo successivoIl Centro di Aggregazione Sociale

Altri articoli

Ultime News

Consiglio Comunale del 6 agosto 2020, la diretta streaming

La riunione di Consiglio Comunale, convocato in videoconferenza, per il giorno 06/08/2020 alle ore 19:30 CANALE YOUTUBE DEL COMUNE...

San Gavino, una galleria per unire stazione e area bus

Mettere in sicurezza i viaggiatori nel percorso pedonale dal treno al pullman e viceversa. Ma anche la modernizzazione e l'ampliamento del terzo...

Lions Club italiani, supera quota 6 milioni di euro l’impegno contro il coronavirus

Altri 40 ventilatori polmonari e cinque unità di terapia sub-intensiva distribuite in questi giorni in tutta Italia grazie ad un intervento della...

San Gavino, cercasi famiglia per un gattino vagabondo

Un gattino vagabondo, trovato in forte stato di denutrizione, cerca famiglia a San Gavino Monreale. Il micio è stato salvato e sfamato...

Ciao, Orlando

Apprendiamo con infinita tristezza che Orlando Montis ci ha lasciati. Per tutti, Orlando era un simbolo di San Gavino Monreale....