24.7 C
San Gavino Monreale
giovedì, Luglio 9 2020

Arrestato in flagranza di reato mentre appicca fuoco dalla sua auto

Da leggere

Pensioni minime, alla Regione una richiesta di bonus straordinario

COLDIRETTI PENSIONATI. BONUS STRAORDINARIO PER LE PENSIONI MINIME Un bonus straordinario che equipari per quattro mesi le pensioni minime...

8 luglio, una panchina da colorare davanti al murale di Millo

Primo appuntamento con il progetto "In Panchina senza Riserve". Mercoledì 8 luglio, alle ore 17:00 in via Pascoli, dove il gruppo Non...

Diabetologia e Farmacia, convocazione urgente della Conferenza Socio-Sanitaria

In data odierna, il FAND del Medio Campidano Onlus, per mano del presidente Mattia Orrù, ha presentato al sindaco di San Gavino...

Tutti diversi! In panchina senza riserve

Un ciclo di iniziative sul tema dell'inclusione, della libertà di genere, di contrasto all'omofobia e alla violenza di genere. Questo, e molto...

L’indagine, lunga e complessa, avviata nell’estate del 2011, condotta dal Nucleo Investigativo del Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale, ha portato all’arresto di Celeste Pani, pensionato, 68 anni, originario di Arbus ma residente a Guspini, con alle spalle svariati precedenti penali.

Arrestato in flagranza di reato mentre appicca fuoco dalla sua auto
Arrestato in flagranza di reato mentre appicca fuoco dalla sua auto

A insospettire gli uomini della Forestale è stata la concomitanza della presenza e passaggio di un veicolo, una Fiat Punto dell’arrestato, in occasione di decine di incendi che hanno interessato la vasta area compresa tra gli abitati di Guspini, Pabillonis e San Gavino Monreale nella provincia del Medio Campidano e tra San Nicolò D’Arcidano, Terralba e Uras nella provincia di Oristano.

Dopo svariati appostamenti, lunedì pomeriggio, Celeste Pani è stato sorpreso in una strada di penetrazione agraria, nel territorio di Uras, dove sostava a bordo del suo veicolo a ridosso della cunetta e, con lo sportello aperto, sporgendosi con un accendino, ha appiccato le fiamme a delle sterpaglie, per poi ripartire a tutta velocità.

I Forestali del Nucleo Investigativo di Cagliari, si sono lanciati all’inseguimento del veicolo che ha cercato di far perdere le tracce a folle velocità, ma la fuga di Pani si è conclusa nell’abitato di Guspini dove è stato bloccato e dichiarato in arresto.

Celeste Pani, subito dopo l’arresto, ha accusato un malore ed è stato trasportato immediatamente all’ospedale di San Gavino Monreale dove è stato sottoposto ad accertamenti. L’uomo, dopo essere stato piantonato tutta la notte, nella mattinata è stato dimesso e condotto presso il carcere di Oristano su richiesta del Procuratore della Repubblica di Oristano Dott. Andrea Padalino Morichini, che ne ha disposto la custodia cautelare.

L’indagine è tuttora aperta e sono in corso riscontri ed approfondimenti per dimostrare la responsabilità dell’uomo nelle decine di eventi che hanno interessato le aree colpite da incendio.

Fonte: Villacidro.info – 10 luglio 2012

Altri articoli

Ultime News

Pensioni minime, alla Regione una richiesta di bonus straordinario

COLDIRETTI PENSIONATI. BONUS STRAORDINARIO PER LE PENSIONI MINIME Un bonus straordinario che equipari per quattro mesi le pensioni minime...

8 luglio, una panchina da colorare davanti al murale di Millo

Primo appuntamento con il progetto "In Panchina senza Riserve". Mercoledì 8 luglio, alle ore 17:00 in via Pascoli, dove il gruppo Non...

Diabetologia e Farmacia, convocazione urgente della Conferenza Socio-Sanitaria

In data odierna, il FAND del Medio Campidano Onlus, per mano del presidente Mattia Orrù, ha presentato al sindaco di San Gavino...

Tutti diversi! In panchina senza riserve

Un ciclo di iniziative sul tema dell'inclusione, della libertà di genere, di contrasto all'omofobia e alla violenza di genere. Questo, e molto...

Lunghe file all’Ecocentro, l’assessore Lai: «Potenzieremo il servizio»

Le foto delle file all'Ecocentro Comunale di San Gavino Monreale, riaperto da inizio maggio dopo la chiusura dovuta all'emergenza coronavirus, stanno facendo...