#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Tu chiamale, se vuoi… Emozioni

Stamattina il nostro sito ha avuto un’impennata nelle visite e nelle condivisioni su facebook. “Cosa starà succedendo?” ci siamo chiesti. La risposta è arrivata presto, dato che abbiamo scoperto che a Radio 105, Marco Galli, durante il programma “Tutto esaurito”, ha parlato di Anicetto Scanu e ha raccontato la sua storia anche sulla propria pagina facebook, condividendo un articolo che parla di lui.

Con grande piacere riportiamo le sue parole, le parole di un collega di Anicetto che ha riconosciuto subito il coraggio e la forza di un nostro compaesano.

Tu chiamale, se vuoi… Emozioni

Proprio in una serata come quella di pochi giorni fa, mentre si stavano svolgendo le premiazione per il GP della Radio ‘Cuffie D’oro’, ritrovarsi faccia a faccia con l’ennesima emozione che la vita decide di regalarti, è davvero incredibile – Si dice spesso – che la ‘vita sia strana’, fatta di casualità e attimi che…

E proprio mentre leggevo, questa mia pagina di FB, centinaia e centinaia di post, che mi e ci regalavano parole e complimenti stupendi, generandomi un Emozione profonda e infinita, e di cui vi sarò eternamente grato – Grazie dal cuore! – Beh, tra i tanti e tanti, ho letto quello di Tomaso Jigen, mi parla di un mio collega, che nella mia profonda ignoranza purtroppo non conoscevo.

Il suo nome è Anicetto Scanu un vero eroe della radiofonia e della vita, direi. Attraverso articoli e messaggi dedicati a lui , vengo a conoscenza della sua storia , del suo amore per la Radio, e di quello che sta vivendo “in diretta” dalle frequenze della sua Radio Sardinia. https://www.sangavinomonreale.net/2012/09/26/la-mia-sla-in-diretta-via-radio/

Con gli occhi, una mano e il computer Anicetto Scanu ogni giorno riesce a dirigere Radio Sardinia, da lui fondata 37 anni fa nel lontano 1975. Tutto questo avviene da alcuni anni dal letto della sua casa in viale Trieste perché Anicetto è affetto dalla Sla, la sclerosi laterale amiotrofica. La malattia, ironia della sorte, gli ha da quasi subito «rubato la voce», ma non il sorriso e la forza di volontà.

Caro Anicetto quando ho letto la tua storia e il tuo amore per la Radio, beh, ho pensato, lui dovrebbe vincere la Cuffia d’Oro, ma per la vita!

Mi permetto quindi di fare un appello agli organizzatori Fabio Carini e Charlie Gnocchi, di istituire e regalare una Cuffia D’oro proprio a lui, al grande Anicetto. Se per qualsiasi motivo ‘tecnico’, regaleremo noi la nostra Cuffia D’Oro, sperando che Anicetto la voglia accettare…

Pochi giorni fa, Alberto Bertoli mi ha fatto un regalo, segnalandomi un video quasi inedito del suo grande Babbo Pierangelo Bertoli, e lo vorrei mettere proprio in chiusura di questo mio appello e riconoscimento ad un altro grande personaggio, che troppo spesso in Italia dimentichiamo di avere a discapito di …

Non vi ho mai chiesto di condividere i miei post. Questa volta ve lo chiedo, ringraziandovi se lo farete, perché davvero Anicetto possa diventare, come merita, il DJ più famoso d’Italia! Grande Anicetto!

Grazie,
Marco

Lascia un commento