22.5 C
San Gavino Monreale
domenica, 19 Settembre 2021

Dove sono le borse di studio per gli studenti sangavinesi?

Emergenza sanitaria

Borse di studio
Borse di studio

Riceviamo e pubblichiamo una lettera di Simone Angei, segretario del Circolo “Ottavio Belvedere-Benito Marongiu” del Partito della Rifondazione Comunista di San Gavino Monreale.
In attesa dei chiarimenti da parte dell’amministrazione comunale, ricordiamo a tutti gli studenti che dal 16 settembre potranno usufruire del servizio di Mercatino del Libro Usato, per contenere i costi dei libri scolastici.

Con profondo rammarico il Partito della Rifondazione Comunista – San Gavino Monreale denuncia per l’ennesima volta gli insopportabili ritardi dell’Amministrazione Comunale di San Gavino nell’erogazione delle borse di studio spettanti gli studenti svantaggiati e meritevoli  del nostro comune.

Risulta infatti che gli studenti delle scuole medie e superiori che hanno frequentato l’anno scolastico 2010/2011 non abbiano ancora ricevuto “una lira” ( ma neanche un euro!  ) nonostante abbiano presentato regolare domanda presso gli uffici comunali.

Per l’anno scolastico in considerazione il Comune ha infatti ricevuto un contributo di € 19.070,16 dalla Regione Sardegna, così come previsto in allegato alla Delib.G.R. n. 27/6 del 1.6.2011.

Di tale contributo da infatti atto la determinazione 239 del 19-12-2011 con la quale il responsabile di servizio, acquisito il parere favorevole in ordine alla regolarità contabile nonché l’attestazione di copertura finanziaria ( che comprende altri 1.000 € destinati dall’amministrazione, per un totale quindi di 20.070,16 € impegnati ) provvedeva ad “indire bando di concorso per l’assegnazione di n. 95 assegni di studio relativamente all’ a.s. 2010/11”.

Gli studenti e le famiglie, visionata la graduatoria provvisoria pubblicata in data 11 Giugno 2012, ancora attendono la pubblicazione della graduatoria finale e la relativa liquidazione dell’importo.

Lecita domanda è: dove sono finiti questi soldi a distanza di due anni? Per quale motivo ancora non sono state pubblicate le graduatorie definitive e liquidati i contributi?

Il tutto mentre i comuni del circondario si apprestano ad erogare le borse di studio relative all’ultimo anno 2012/2013 che, seppur nettamente ridotte a causa del taglio dei trasferimenti regionali, continuano ad essere compensate con la scelta di destinare soldi dal fondo unico.

A questo va ad aggiungersi l’ulteriore attesa, relativa ai rimborsi sulle spese per l’attrezzatura didattica sostenuti dalle famiglie per i quali la regione destina al nostro comune 6.457,65 €  ( come risulta dal Piano Regionale di ripartizione tra i Comuni della Sardegna dei fondi da destinare all’assegnazione di borse di studio  a sostegno delle spese sostenute delle famiglie per l’istruzione, ai sensi  dell’art. 1, comma 9, della Legge 10/03/2000, n.62  ) relativi all’anno scolastico 2012/2013 ma per il quale si attende ancora la liquidazione dei fondi relativi a due anni fa, a.s. 2010/2011, in quanto, dopo la pubblicazione regolare della graduatoria definitiva e lo stanziamento di 27.029,20 € ( 16.915,13 € di contributi regionali, e 11.114,07 € impegnati dall’amministrazione secondo la determinazione 246 del 16/12/2011 ) le famiglie sangavinesi ancora non hanno potuto riscattare la somma loro spettante.

Pensiamo che una situazione simile sia intollerabile per le famiglie sangavinesi in quanto molto spesso tali esili contributi consentono di ammortizzare le stesse spese scolastiche che si troveranno ad affrontare l’anno successivo, ancor di più in una situazione di grave crisi economica quale quella che stiamo attraversando.

Riteniamo non sia accettabile un tale disinteresse nei confronti di sussidi importanti per famiglie più svantaggiate e gli studenti capaci e meritevoli per i quali tali borse costituiscono un aiuto e un incentivo importante a proseguire gli studi.

Chiediamo all’amministrazione di porre termine al più presto e con le dovute compensazioni a tale situazione di profondo disagio, la quale incoraggia la già grave dispersione scolastica presente nel territorio ed è gravemente sintomatica di uno scarso interesse verso le problematiche delle famiglie e degli studenti sangavinesi.

Invitiamo tutte le famiglie e gli studenti sangavinesi, dal 16 Settembre, ad usufruire del servizio del Mercatino Provinciale del Libro Usato offerto gratuitamente dal Partito della Rifondazione Comunista di San Gavino per aiutare le famiglie a sostenere le spese sui testi scolastici.

 

Simone Angei
Segretario Circolo “Ottavio Belvedere-Benito Marongiu”
Partito della Rifondazione Comunista – San Gavino Monreale

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News