#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Il museo del calcio: un tesoro da scoprire

Forse non tutti sanno che nei locali del Civis, in via Roma a San Gavino Monreale, si nasconde una delle perle della Sardegna: il museo del calcio sardo.

Custode di questo tesoro di inestimabile valore è Giovanni Zucca, una vera istituzione del calcio, insignito della medaglia d’oro FIGC al merito sportivo.

È stato lui ad aprirci le porte del museo e a farci respirare la magia di uno sport che ha appassionato e appassiona tuttora intere generazioni di sangavinesi. Siamo entrati nel museo in punta di piedi, quasi in soggezione di fronte ai tantissimi cimeli che sono conservati nelle teche di vetro. Tra la mitica numero 11 di Gigi Riva e i palloni usati negli anni ’70, tra i giornali che raccontano le cronache gloriose degli anni passati e le firme sui contratti, tra le figurine introvabili del Cagliari e le foto della Torres, si potrebbe restare incantati per ore.

A Giovanni Zucca brillano gli occhi mentre ci descrive, pezzo per pezzo, la storia di ogni reperto: ogni scarpa, ogni maglia, ogni fotografia ha una storia affascinante, fatta di sudore e di fango, di fatica e di vittorie, di cadute e di gloria.

Noi ci siamo lasciati rapire da questo modo romantico di vivere il calcio, così lontano dai milioni del calcio di oggi, fatto di polemiche, ultras, sceicchi e diritti televisivi.

Siamo convinti che questa mostra permanente, dedicata al grandissimo Nuccio Delunas, meriti un’attenzione maggiore, da parte delle istituzioni in primis, ma anche da parte dei privati. Il museo è unico nel suo genere e, se valorizzato e pubblicizzato adeguatamente, può dare lustro a tutto il paese, portando visitatori e turisti da ogni parte della Sardegna.

Fonte: Simone Usai, Comprendo

Lascia un commento