23 C
San Gavino Monreale
sabato, Luglio 4 2020

Finalmente i dissuasori nell’incrocio della morte

Da leggere

Raccolta abiti usati, le raccomandazioni della Caritas

Abiti usati, la Caritas Interparrocchiale - San Gavino Monreale ricorda alla cittadinanza le linee guida per la raccolta di solidarietà, operazione preziosissima ma...

Le lettere di Mamma Giovanna: chi ha paura di un’auto?

Carissimi automobilisti, carissimi pedoni,a quarantena finita, abbiamo ripreso tutti le vecchie abitudini: chi andava a piedi, chi in bici e chi sfrecciava...

Da pediatria a diabetologia, un’unica voce contro lo smantellamento del sistema sanitario

La pandemia ha messo in luce le mancanze del nostro sistema sanitario, rese più palesi le mancanze e i difetti, svelata un’incapacità...

“No Pet Liberi e Randagi”, un film per combattere il randagismo

Giovedì 16 luglio, alle ore 21:30, nella splendida cornice di Casa Dona Maxima, a Sa Gavino Monreale, spazio alla proiezione del film...

Finalmente i dissuasori nell'incrocio della morte
Finalmente i dissuasori nell’incrocio della morte

Abbiamo parlato tantissime volte della sicurezza dell’incrocio tra San Gavino Monreale e Villacidro, facendone uno dei nostri cavalli di battaglia. In più di un’occasione abbiamo esortato alla realizzazione di una rotonda, pubblicando i documenti che testimoniavano l’avanzamento dei lavori, spesso bloccati da una burocrazia lenta e macchinosa, oltre che da una politica cieca e sorda alle esortazioni dei cittadini.

In diverse occasioni abbiamo proposto anche l’installazione di opportuna segnaletica orizzontale, o di dissuasori, che potessero fungere da palliativo in attesa della rotatoria.

Oggi abbiamo raggiunto gli operai che stanno ultimando proprio questi lavori, giunti dopo la riunione tra giunta comunale e prefettura. Come testimoniano i nostri video e le nostre fotografie, sono stati posizionati dei cartelli luminosi e dei bassi dissuasori acustici, che dovrebbero ricordare anche agli automobilisti più distratti di rallentare in prossimità di uno degli incroci più pericolosi della provincia.

La speranza è che siano utili e che possano scongiurare ulteriori incidenti ina località tristemente nota come “incrocio della morte”. Aspettiamo fiduciosi un’accelerata anche per quanto riguarda la realizzazione della rotonda, essenziale per ridurre drasticamente la pericolosità di quel tratto della SS197.

Altri articoli

Ultime News

Raccolta abiti usati, le raccomandazioni della Caritas

Abiti usati, la Caritas Interparrocchiale - San Gavino Monreale ricorda alla cittadinanza le linee guida per la raccolta di solidarietà, operazione preziosissima ma...

Le lettere di Mamma Giovanna: chi ha paura di un’auto?

Carissimi automobilisti, carissimi pedoni,a quarantena finita, abbiamo ripreso tutti le vecchie abitudini: chi andava a piedi, chi in bici e chi sfrecciava...

Da pediatria a diabetologia, un’unica voce contro lo smantellamento del sistema sanitario

La pandemia ha messo in luce le mancanze del nostro sistema sanitario, rese più palesi le mancanze e i difetti, svelata un’incapacità...

“No Pet Liberi e Randagi”, un film per combattere il randagismo

Giovedì 16 luglio, alle ore 21:30, nella splendida cornice di Casa Dona Maxima, a Sa Gavino Monreale, spazio alla proiezione del film...

Allerta incendi in Sardegna: venerdì 3 luglio bollino arancione

Il caldo e il vento di maestrale aumenta il livello di guardia per "rischio incendi" in gran parte dell'Isola. Temperature e il...