20.3 C
San Gavino Monreale
domenica, 25 Ottobre 2020

Degrado e zecche a Ziviriu

Emergenza sanitaria

Coronavirus, 25 ottobre: salgono i contagi in Sardegna, +195 nelle ultime 24 ore

Sono 195 i nuovi positivi in Sardegna nelle ultime 24 ore. Il bollettino della Protezione Civile di oggi 25 ottobre 2020 continua...

Coronavirus, Conte prepara il nuovo DPCM: stop a palestre e cinema, chiusura dei ristoranti alle 18 e stretta sul weekend

Lungo vertice a Palazzo Chigi tra il Giuseppe Conte e i capi delegazione per ragionare sulla nuova stretta per il coronavirus. Tra...

Coronavirus, salgono ancora i contagi in Sardegna: +329 nelle ultime 24 ore

Sono 329 i nuovi positivi in Sardegna nelle ultime 24 ore. Il bollettino della Protezione Civile di oggi 4 ottobre 2020 continua...

Personale medico, sanitario e amministrativo: selezione per 2.000 posti

Coronavirus: al via il reperimento di 2.000 unità di personale medico sanitario e amministrativo. Personale a supporto della medicina territoriale per Covid-19,...

San Gavino Monreale, nuova ordinanza anti-Covid: stretta sui distributori automatici di alimenti e bevande

Carlo Tomasi, Sindaco di San Gavino Monreale, mediante l'ordinanza numero 57 del 23 ottobre 2020, dispone una serie di limitazioni, in attuazione...

A pochi giorni di distanza dal ricordo de s’ortu de tziu Efixeddu Piras e de tzia Lina Crobeddu abbiamo ricevuto una lettera firmata che denuncia la situazione di degrado in cui versa la zona Ziviriu, quartiere relativamente “nuovo” del nostro paese (rispetto al centro abitato “storico”, quantomeno) che soffre di una serie di criticità tuttora irrisolte.

Strada in degrado
Strada in degrado

Vi allego una foto panoramica scattata nell’area dell’ex zona Ziviriu, ora è l’incrocio tra via Tommaseo e via Sarrabus. In quest’area, circa nel 2000, è stata iniziata una grande lottizzazione, purtroppo però mai finita per cause a noi sconosciute.

Ormai sono più di 10 anni che i lotti attorno alle attuali case sono abbandonati, con ancora molti ferri e le lamiere degli ex operai lasciati in preda agli eventi atmosferici e con l’erbaccia che cresce in ogni angolo, rendendo difficile qualsiasi tipo di pulizia.

Vorrei denunciare questo abbandono, perché da tutto questo poi dipende la salute di chi abita nell’intorno, in questi lotti non curati prolifera una marea di zecche che vanno ad intaccare i piccoli giardini delle abitazioni, servirebbe urgentemente una disinfestazione.

E’ da troppo tempo che gli abitanti dell’intorno cercano risposte dal comune ma nessuno li ha mai ascoltati, il nuovo sindaco dovrebbe prendere atto del degrado in questi lotti, dare delle risposte alle persone che ci abitano, magari discuterne insieme per trovare la soluzione più adeguata.

Io spero che almeno il nuovo sindaco, Carlo Tomasi, dia delle risposte e delle soluzioni.

Saluti,
Nicholas

Articoli correlati

Ultime News

Bollettino di aggiornamento Covid-19: San Gavino Monreale 25.10.2020

Si comunicano i dati aggiornati alla data odierna:• 27 attualmente positivi (invariato da ieri) di cui 26 in isolamento domiciliare e 1 ricoverato...

26 ottobre 2020, allerta meteo gialla per temporali

Il Centro Funzionale Decentrato di Protezione Civile, in data odierna, ha emesso a partire dalle ore 12:00 del 26.10.2020 e sino alle...

Coronavirus, 25 ottobre: salgono i contagi in Sardegna, +195 nelle ultime 24 ore

Sono 195 i nuovi positivi in Sardegna nelle ultime 24 ore. Il bollettino della Protezione Civile di oggi 25 ottobre 2020 continua...

DPCM e chiusure: al posto di consigli sui social, agiamo: aiutiamo le attività più colpite!

Dopo l'ufficialità del DPCM del 25 ottobre 2020 e la conferenza stampa di Giuseppe Conte di stamattina, che ha tenuto incollati alla...