22.8 C
San Gavino Monreale
martedì, Luglio 7 2020

Non solo di Parco Rolandi vive il sangavinese

Da leggere

Diabetologia, la battaglia si sposta in Regione: lettera all’Assessore Mario Nieddu

Il FAND Medio Campidano scrive all'Assessore Regionale alla Sanità, Mario Nieddu, per presentare formale richiesta di ripristino integrale del Servizio di Diabetologia...

“A Casa di Gio”: Torta di fichi senza cottura!

Nuovo appuntamento "A Casa di Gio", uno spazio curato da Johanne Cesarano che, attraverso il suo Canale YouTube ci accompagna, di ricetta...

Psiconcologia: un servizio sottovalutato e scomparso dalla ASSL di Sanluri

Anni fa, esattamente nel 2015, l'ASSL di Sanluri dava notizia dell'attivazione di un importantissimo servizio: lo Sportello di sostegno al lutto e...

Ritrovato iPhone, si cerca il proprietario

In via Nurazzeddu a San Gavino Monreale, nella zona del poliambulatorio, è stato ritrovato un iPhone. Il proprietario,...

Questa nelle foto è la zona verde, lottizzazione Tziviriu, lasciata al Comune dall’ortolano Efixeddu insieme ai tanti alberi da frutto che oggi sono alla mercè dell’incuria e della maleducazione.

Zona Tziviriu
Zona Tziviriu

Sono alberi da frutto, mandarini, fichi, melograni, arance ormai inselvatichite con le quali si fanno delle ottime marmellate, c’era anche un susino, se non ricordo male, perchè in questo orto io ci sono cresciuta.

Questa mattina di buona lena io e mio fratello, sotto l’occhio attento de “su meri” abbiamo ispezionato la zona, piena di rifiuti di ogni tipo (anche eternit) dando una pulitina qui e là soprattutto aiutando il vecchio fico a riprendersi (tanta acqua e una potatura leggera). Tutti altri alberi necessiterebbero di pulizia, acqua e nutrimento.

Chissà che progetti ha questa Amministrazione per questa zona?
Se io fossi il sindaco di Tziviriu farei potare tutte le piante da tutti i rami ormai secchi, le ripulirei dalle sterpaglie che crescono intorno al tronco, darei acqua e concime così che riprendessero a dare frutti buoni e succosi.

Frutti lì a disposizione di tutti quelli che con rispetto volessero gradire. Chiamerei questo bel giardino-frutteto “S’ortu de tziu Efixeddu Piras e de tzia Lina Crobeddu” perché questo era il loro orto e San Gavino era la patria degli orti e se nella nostra toponomastica ne avessimo memoria, invece di ricordarci di chi ha lasciato solo inquinamento, non sarebbe male.

Rosalba Piras

Altri articoli

Ultime News

Diabetologia, la battaglia si sposta in Regione: lettera all’Assessore Mario Nieddu

Il FAND Medio Campidano scrive all'Assessore Regionale alla Sanità, Mario Nieddu, per presentare formale richiesta di ripristino integrale del Servizio di Diabetologia...

“A Casa di Gio”: Torta di fichi senza cottura!

Nuovo appuntamento "A Casa di Gio", uno spazio curato da Johanne Cesarano che, attraverso il suo Canale YouTube ci accompagna, di ricetta...

Psiconcologia: un servizio sottovalutato e scomparso dalla ASSL di Sanluri

Anni fa, esattamente nel 2015, l'ASSL di Sanluri dava notizia dell'attivazione di un importantissimo servizio: lo Sportello di sostegno al lutto e...

Ritrovato iPhone, si cerca il proprietario

In via Nurazzeddu a San Gavino Monreale, nella zona del poliambulatorio, è stato ritrovato un iPhone. Il proprietario,...

Diabetologia, un modulo da compilare per proseguire la battaglia al fianco dei pazienti

Un modulo PDF da inviare via mail alla ASSL di Sanluri, per diventare parte attiva della protesta contro lo spostamento del servizio...