Sagra delle Olive di Gonnosfanadiga
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

I ringraziamenti del comitato di San Gavino Martire

Il Comitato dei festeggiamenti di San Gavino Martire, per voce del proprio presidente Stefano Sanna, ci tiene a ringraziare tutti coloro che hanno collaborato per la riuscita dei Festeggiamenti in onore di San Gavino Martire.

885686_10204201734031763_5177821854667192241_o

Festa di San Gavino Martire

“Un grazie particolare va alla giunta Comunale di San Gavino con a capo il Sindaco Carlo Tomasi e il suo Vice Nicola Ennas, il cui impegno ha reso possibile che la festa si svolgesse regolarmente anche se in un luogo diverso dal consueto cortile vescovile; Il Corpo di Polizia Municipale. Un sentito e personale ringraziamento è doveroso verso il comandante dei Carabinieri che in prima persona si è impegnato affinché il cocchio con il simulacro del Santo fosse scortato dai Militari dell’Arma in Alta Uniforme. Altro ringraziamento particolare va tutti i componenti del Comitato di San Gavino Martire che con il loro impegno hanno reso possibile lo svolgimento dei festeggiamenti in onore al Santo Martire e della sagra della pecora; altro grazie va a tutti i ragazzi: Stefano Arixi e Fabia Vacca, Veronica Nocco, Tania Carla Curreli, Marcello Curreli, Alessandro Turnu. Ed infine, ma non ultimi, un grazie di cuore ai miei più stretti collaboratori Valentina Pintore e Vito Ennas rispettivamente segretaria e cassiere del Comitato per i festeggiamenti di San Gavino Martire. In tutto questo tempo ho avuto la fortuna di avere dalla parte mia un mentore come Roberto Meloni che oltre ad avermi insegnato ad andare a cavallo mi è stato vicino nelle varie fasi dei festeggiamenti. Un affettuoso ringraziamento anche a Valerio Pinna per la preziosa collaborazione. Credo di non aver dimenticato nessuno, nel caso non me ne vogliate. La mia carica di Presidente del Comitato volge al termine, se ho peccato o fatto qualche errore non è stato volontario ma causa dell’inesperienza. Mi auguro tutto questo possa ripetersi, ne sarei onorato. Attrus annus cun saludi.”

Fonte: Stefano Sanna, Comprendo

Condividi la pagina

Lascia un commento