26.4 C
San Gavino Monreale
sabato, Luglio 4 2020

Progetto Zumba al Centro di Salute Mentale di Sanluri

Da leggere

Raccolta abiti usati, le raccomandazioni della Caritas

Abiti usati, la Caritas Interparrocchiale - San Gavino Monreale ricorda alla cittadinanza le linee guida per la raccolta di solidarietà, operazione preziosissima ma...

Le lettere di Mamma Giovanna: chi ha paura di un’auto?

Carissimi automobilisti, carissimi pedoni,a quarantena finita, abbiamo ripreso tutti le vecchie abitudini: chi andava a piedi, chi in bici e chi sfrecciava...

Da pediatria a diabetologia, un’unica voce contro lo smantellamento del sistema sanitario

La pandemia ha messo in luce le mancanze del nostro sistema sanitario, rese più palesi le mancanze e i difetti, svelata un’incapacità...

“No Pet Liberi e Randagi”, un film per combattere il randagismo

Giovedì 16 luglio, alle ore 21:30, nella splendida cornice di Casa Dona Maxima, a Sa Gavino Monreale, spazio alla proiezione del film...

Un momento per stare assieme, rilassarsi e muoversi in allegria.

Una volta alla settimana al Centro di Salute Mentale della Asl di Sanluri pazienti, operatori, familiari ed esterni si incontrano, indossano scarpe da ginnastica e tuta, accendono lo stereo, e per un’ ora seguono una lezione di zumba. Perchè non esistono solo i farmaci e una persona deve essere curata nella sua interezza.

Progetto Zumba al Centro di Salute Mentale di Sanluri
Progetto Zumba al Centro di Salute Mentale di Sanluri

Curare – spiega la psicologa e psicoterapeuta del Centro di Salute Mentale Alessandra Medda – non significa somministrare solo farmaci; curare significa prestare attenzione alla persona in maniera globale stimolando e ottimizzando il potenziale che è in ognuno di noi in tutti gli aspetti: emotivo, mentale, fisico, sociale. Il progetto “Zumba” è un modo per contrastare l’isolamento sociale di molti pazienti, è uno spazio di condivisione“.

Proprio su questo presupposto si basa il progetto “Zumba”, una disciplina basata sul ballo e sull’apprendimento di coreografie.

Il ballo – spiega l’infermiera specializzata Luisa Mereu – stimola endorfine migliorando il tono dell’umore, ottimizza capacità neuropsicologiche, innalza l’autostima e incentiva relazioni positive. Il movimento è importante e la musica aiuta la postura e la coordinazione dei movimenti. Inoltre operiamo in un contesto strutturato ma informale così gli utenti si comportano in maniera spontanea e rilassata”.

L’iniziativa ha riscontrato grande successo e le lezioni sono seguite da una trentina di persone.

Il progetto “Zumba” nasce dall’iniziativa di un gruppo di operatori del CSM, è un progetto interaziendale (partecipa anche il CSM di Senorbì) è a costo zero ed autofinanziato dagli stessi partecipanti per l’abbigliamento e l’attrezzatura.

Il prossimo passo è la partecipazione a un raduno di scuole di zumba a Cagliari, un modo per ballare, confrontarsi e stare assieme con gli altri appassionati della disciplina.

L’appuntamento con lo Zumba è tutti i martedì al Csm di Sanluri: è condotto dell’infermiera Luisa Mereu con la collaborazione dell’infermiere Bruno Artizzu e della psicologa Alessandra Medda.

Altri articoli

Ultime News

Raccolta abiti usati, le raccomandazioni della Caritas

Abiti usati, la Caritas Interparrocchiale - San Gavino Monreale ricorda alla cittadinanza le linee guida per la raccolta di solidarietà, operazione preziosissima ma...

Le lettere di Mamma Giovanna: chi ha paura di un’auto?

Carissimi automobilisti, carissimi pedoni,a quarantena finita, abbiamo ripreso tutti le vecchie abitudini: chi andava a piedi, chi in bici e chi sfrecciava...

Da pediatria a diabetologia, un’unica voce contro lo smantellamento del sistema sanitario

La pandemia ha messo in luce le mancanze del nostro sistema sanitario, rese più palesi le mancanze e i difetti, svelata un’incapacità...

“No Pet Liberi e Randagi”, un film per combattere il randagismo

Giovedì 16 luglio, alle ore 21:30, nella splendida cornice di Casa Dona Maxima, a Sa Gavino Monreale, spazio alla proiezione del film...

Allerta incendi in Sardegna: venerdì 3 luglio bollino arancione

Il caldo e il vento di maestrale aumenta il livello di guardia per "rischio incendi" in gran parte dell'Isola. Temperature e il...