17.5 C
San Gavino Monreale
mercoledì, Aprile 8 2020

Tziviriu, incompiute nella periferia di San Gavino

Da leggere

[Breaking News] Ecco come saranno i Buoni Spesa comunali

In anteprima assoluta, vi mostriamo come saranno i Buoni Spesa comunali che serviranno per tamponare le situazioni di difficoltà economica da parte...

Coronavirus in Sardegna: i casi totali passano da 935 a 975 rispetto a ieri

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Diretta streaming del Consiglio Comunale – 8 aprile 2020 ore 16:30

Il Sindaco Carlo Tomasi invita la popolazione a partecipare alla riunione di Consiglio Comunale, convocato in sessione straordinaria ed in videoconferenza, per il giorno 08/04/2020 alle...

“Grande Raccolta Fondi per l’Ospedale di San Gavino”: superata quota 30.000 €

La Grande Raccolta Fondi per l'Ospedale di San Gavino ha raggiunto la cifra di 30.739 euro grazie alla donazione di 451 persone.

Tziviriu è un piccolo quartiere di periferia, relativamente recente rispetto alle aree storiche di San Gavino Monreale. Anche se nella nostra cittadina è difficile parlare di quartieri e si ragiona in termini di “bixinaus”, per ovvie ragioni di estensione. Recentemente abbiamo parlato proprio di “Su Bixinau de Tziviriu” e delle iniziative popolari per la riqualificazione delle sue aree verdi.

Tziviriu, incompiute nella periferia di San Gavino

Alcuni residenti, però, lamentano una pluridecennale situazione ai limiti del vivibile: grandissima parte di Tziviriu infatti risulta senza marciapiedi e con illuminazione pubblica realizzata solo da qualche anno a questa parte. Inoltre lo stato di abbandono risulta più evidente quando cresce l’erba lungo la strada, non falciata con la frequenza minima necessaria. Ognuno cura il proprio “pezzo” di strada, ma non sempre questo è sufficiente per mantenere il quartiere ordinato e vivibile.

Abbiamo incontrato alcuni dei residenti e raccolto il loro sfogo, quasi sconsolato dopo anni di quelle che definiscono “gravi mancanze” da parte delle varie amministrazioni che si sono succedute negli ultimi 20 anni circa: “Abbiamo costruito in un lotto della cosiddetta lottizzazione “Tziviriu 2”. Il terreno fu acquistato a suo tempo, da mio suocero e furono pagati tutti gli oneri di lottizzazione tra cui allaccio acqua, fogna ed energia elettrica nonché frazionamento e marciapiedi. Quando, o per meglio dire, prima di cominciare a costruire, abbiamo versato ben cinque milioni e quattrocentomila lire per diritti di “Bucalossi”, tutto questo nel lontano 2000!”

Insomma, ai tanti residenti di Tziviriu piacerebbe essere trattati come cittadini di “Serie A” e di non finire, per l’ennesima volta, nel dimenticatoio.

Noi cercheremo di dar voce, tramite foto e testimonianze, anche agli angoli “meno considerati” del paese, perché tutti i cittadini abbiano pari diritti e pari servizi.

Altri articoli

Ultime News

[Breaking News] Ecco come saranno i Buoni Spesa comunali

In anteprima assoluta, vi mostriamo come saranno i Buoni Spesa comunali che serviranno per tamponare le situazioni di difficoltà economica da parte...

Coronavirus in Sardegna: i casi totali passano da 935 a 975 rispetto a ieri

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Diretta streaming del Consiglio Comunale – 8 aprile 2020 ore 16:30

Il Sindaco Carlo Tomasi invita la popolazione a partecipare alla riunione di Consiglio Comunale, convocato in sessione straordinaria ed in videoconferenza, per il giorno 08/04/2020 alle...

“Grande Raccolta Fondi per l’Ospedale di San Gavino”: superata quota 30.000 €

La Grande Raccolta Fondi per l'Ospedale di San Gavino ha raggiunto la cifra di 30.739 euro grazie alla donazione di 451 persone.

INPS e indennità Covid-19, attenzione alle truffe via SMS

L’INPS, mediante una nota urgente, informa i propri utenti che si sono nuovamente verificati sospetti tentativi fraudolenti di richiesta di dati sensibili,...