Banner
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Premio Banco di Sardegna, i giocatori della Dinamo premiano gli studenti di San Gavino

Da 14 anni il Banco di Sardegna, con la collaborazione dell’Associazione Amici del Banco, organizza il concorso “Il Banco di Sardegna per la Scuola”, riservato agli alunni delle ultime due classi delle scuole superiori dell’isola, con lo scopo di promuovere la cultura d’impresa tra i giovani.

Premio Banco di Sardegna, i giocatori della Dinamo premiano gli studenti di San Gavino

Premio Banco di Sardegna, i giocatori della Dinamo premiano gli studenti di San Gavino

Il concorso, con premi per un totale di 50.000 €, è stato vinto da Liceo Spano di Sassari che si è aggiudicato il primo premio. Al secondo posto il Liceo Figari di Sassari, al terzo posto il Liceo Marconi Lussu di San Gavino Monreale (col Progetto Safigamorisca per la coltivazione e lavorazione del fico d’India per la produzione di marmellate e liquori e la vendita all’ingrosso) insieme con l’Istituto tecnico Panedda e ISS Amsicora di Olbia.

Gli studenti, guidati dai docenti, hanno realizzato progetti di ricerca e sviluppo imprenditoriali innovativi, con riferimento alla realtà economica e sociale della Sardegna. Per ogni Istituto partecipante, il Banco di Sardegna ha messo a disposizione un tutor che ha aiutato gli studenti nel compito di valutare la fattibilità del loro progetto dal punto di vista finanziario, simulando la creazione di una vera e propria impresa, con atto costitutivo, statuto, business plan, previsioni di spesa e sviluppo del marchio. In caso di avvio reale della startup, è anche prevista la possibilità di accedere a un finanziamento di 10.000 € a tasso agevolato da parte del Banco di Sardegna.

La cerimonia di premiazione si è tenuta a Sassari nella Sede Centrale del Banco di Sardegna, con quattro padrini d’eccezione per la consegna dei premi: i giocatori della Dinamo Jack Devecchi, Rok Stipcevic, Jonathan Tavernari e Andrea Picarelli.

Condividi la pagina

Lascia un commento