30.4 C
San Gavino Monreale
giovedì, Luglio 9 2020

San Gavino, quando l’onestà fa sentire “a casa” i turisti

Da leggere

Pensioni minime, alla Regione una richiesta di bonus straordinario

COLDIRETTI PENSIONATI. BONUS STRAORDINARIO PER LE PENSIONI MINIME Un bonus straordinario che equipari per quattro mesi le pensioni minime...

8 luglio, una panchina da colorare davanti al murale di Millo

Primo appuntamento con il progetto "In Panchina senza Riserve". Mercoledì 8 luglio, alle ore 17:00 in via Pascoli, dove il gruppo Non...

Diabetologia e Farmacia, convocazione urgente della Conferenza Socio-Sanitaria

In data odierna, il FAND del Medio Campidano Onlus, per mano del presidente Mattia Orrù, ha presentato al sindaco di San Gavino...

Tutti diversi! In panchina senza riserve

Un ciclo di iniziative sul tema dell'inclusione, della libertà di genere, di contrasto all'omofobia e alla violenza di genere. Questo, e molto...

Un turista egiziano, in vacanza a San Gavino Monreale, affida alle pagine di San Gavino Monreale . Net una bella lettera in cui racconta un piacevole episodio accaduto nei giorni scorsi.

San Gavino, quando l'onestà fa sentire "a casa"
San Gavino, quando l’onestà fa sentire “a casa” i turisti

Buongiorno a tutti i sangavinesi,
sono a San Gavino da qualche giorno per doveri familiari, e scrivo questa lettera perché mi è capitato un episodio che ci tengo a far conoscere per ringraziare una persona.

L’altro giorno sono andato in una pasticceria di via Roma dal signor Francesco e per distrazione ho dimenticato il mio portafoglio sul bancone. Ero preoccupato perché oltre ai documenti all’interno c’era una quantità di soldi notevole, soprattutto per questi tempi. Ero già convinto che ovunque l’avessi perso, nessuno me l’avrebbe mai restituito. Invece ho avuto la fortuna che l’ha trovato e conservato il signor Francesco della pasticceria. Nonostante nel portafoglio non c’era nessun numero di telefono per rintracciarmi, quando dopo un giorno son tornato nel negozio, senza aprire bocca mi ha sorriso e restituito il portafoglio intatto.

E tengo a precisare che non ha accettato nessuna ricompensa. La sua grandissima onestà è quella che mi ha spinto a scrivere queste due righe per ringraziarlo pubblicamente.

E ne approfitto per ringraziare tutti i sangavinesi per la loro ospitalità da quarant’anni a questa parte, io sono egiziano sposato a San Gavino, ma qui mi sono sempre sentito a casa!
 
Mohsen

Davvero una bella storia che valeva la pena raccontare e condividere con tutti i nostri lettori!

Altri articoli

Ultime News

Pensioni minime, alla Regione una richiesta di bonus straordinario

COLDIRETTI PENSIONATI. BONUS STRAORDINARIO PER LE PENSIONI MINIME Un bonus straordinario che equipari per quattro mesi le pensioni minime...

8 luglio, una panchina da colorare davanti al murale di Millo

Primo appuntamento con il progetto "In Panchina senza Riserve". Mercoledì 8 luglio, alle ore 17:00 in via Pascoli, dove il gruppo Non...

Diabetologia e Farmacia, convocazione urgente della Conferenza Socio-Sanitaria

In data odierna, il FAND del Medio Campidano Onlus, per mano del presidente Mattia Orrù, ha presentato al sindaco di San Gavino...

Tutti diversi! In panchina senza riserve

Un ciclo di iniziative sul tema dell'inclusione, della libertà di genere, di contrasto all'omofobia e alla violenza di genere. Questo, e molto...

Lunghe file all’Ecocentro, l’assessore Lai: «Potenzieremo il servizio»

Le foto delle file all'Ecocentro Comunale di San Gavino Monreale, riaperto da inizio maggio dopo la chiusura dovuta all'emergenza coronavirus, stanno facendo...