Sagra delle Olive di Gonnosfanadiga
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Ciclone mediterraneo in arrivo dalla Spagna, previsti forti temporali: diramata nuova allerta meteo

Un fronte freddo associato a un ciclone mediterraneo è attivo tra la Spagna e la Francia. Nelle prossime ore attraverserà l’Isola: la Protezione Civile ha quindi emesso un nuovo bollettino di allerta meteo gialla su tutta l’isola.

A partire dalle 18:00 di oggi 15 ottobre e sino alla notte di martedì 16 ottobre 2018, delle precipitazioni sparse, anche a carattere temporalesco, investiranno la Sardegna. Le piogge interesseranno inizialmente la parte occidentale dell’Isola. Nel corso della giornata di martedì si estenderanno anche alla parte orientale della Sardegna.

Le precipitazioni saranno generalmente moderate. Nella giornata di martedì i temporali potranno risultare localmente intensi sul nord-est dell’Isola, poi si attenueranno.

Ciclone mediterraneo in arrivo dalla Spagna, previsti forti temporali: diramata nuova allerta meteo

Ciclone mediterraneo in arrivo dalla Spagna, previsti forti temporali: diramata nuova allerta meteo

La Protezione Civile, come da protocollo, raccomanda prudenza in quanto si possono verificare danni localizzati ad infrastrutture, edifici e attività antropiche interessati da frane, da colate rapide o dallo scorrimento superficiale delle acque; allagamenti di locali interrati e talvolta di quelli posti a pian terreno prospicienti vie potenzialmente interessate da deflussi idrici; temporanee interruzioni della viabilità in prossimità di piccoli impluvi, canali, zone depresse (sottopassi, tunnel, avvallamenti stradali, ecc.) e a valle di porzioni di versante interessate da fenomeni franosi; limitati danni alle opere idrauliche e di difesa spondale e alle attività antropiche in alveo; occasionale ferimento di persone e perdite incidentali di vite umane.

Inoltre, si possono verificare i seguenti effetti localizzati in caso di fenomeni temporaleschi: danni alle coperture e alle strutture provvisorie con trasporto di tegole a causa di forti raffiche di vento o possibili trombe d’aria; rottura di rami, caduta di alberi e abbattimento di pali, segnaletica e impalcature con conseguenti effetti sulla viabilità e sulle reti aeree di comunicazione e di distribuzione dei servizi; danni alle colture agricole, alle coperture di edifici e agli automezzi a causa di grandinate; interruzioni dei servizi, innesco di incendi e lesioni da fulminazione.

Condividi la pagina

Lascia un commento