Carnevale Storico Sangavinese 2019
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Goboony: la rivoluzionaria piattaforma di camper sharing

Il nostro Bel Paese ha una marea di posti meravigliosi da visitare, a prescindere che tu sia alla ricerca di mare, montagna o collina, troverai sempre la meta perfetta. Parlando di luoghi
da sogno non possiamo non citare la Sardegna. Un luogo ricco di tradizioni, spiagge da sogno e paesaggi naturali impressionanti.

Il miglior modo per fare il giro dell’isola è in camper! Solo così potrai viverla a 360 gradi, sarai solo tu a decidere dove andare e quando farlo. Pensa a quanto sarebbe bello parcheggiare il camper vicino al mare, addormentandoti e svegliando con questa vista. Un sogno!

Goboony Camper Volkswagen T3 8

Goboony Camper Volkswagen T3 8

Al giorno d’oggi non è neanche necessario avere un camper proprio per fare questo tipo di viaggio. Infatti esistono realtà come Goboony, che mettono in contatto proprietari e viaggiatori attraverso la condivisione di camper. Un modo facile ed efficace per dare a tutti la possibilità di vivere un’esperienza del genere e, allo stesso tempo, dare ai proprietari l’opportunità di ottimizzare i costi del mezzo quando questo non viene usato personalmente.

Ma tornando alla Sardegna, se vuoi organizzare il tuo viaggio dei sogni, da che parte devi iniziare? Eccoti qui di seguito alcuni suggerimenti.

COME RAGGIUNGERE LA SARDEGNA
Si può arrivare in Sardegna da ogni parte d’Italia in modo abbastanza facile, visto che è possibile partire da porti principali come Genova, Livorno e Piombino. Prezzi e tempi di percorrenza ovviamente variano in base alla stagione, ma giusto per darti un’idea prendiamo in considerazione la tratta da Civitavecchia ad Olbia nella prima metà di giugno, che ha un costo di 250€ andata e ritorno e ci impiega tra le 5 e le 8 ore in base a quando viaggi, se di giorno o di notte. Ovviamente c’è anche l’opzione di poter prendere un camper in condivisione direttamente in Sardegna così da evitare o diminuire i costi del traghetto.

Sardegna

Sardegna

COSA VISITARE
L’Arcipelago della Maddalena è senza dubbio una delle mete da non perdere e di sicuro ne avrai sentito parlare molto spesso. Un paradiso ricco di calette sparse per tutta l’isola, come Cala di Abbatoggia e Cala di Giardinelli con il loro paesaggio caratterizzato da un misto di rocce granitiche e tratti di spiagge sabbiose. Oppure puoi scegliere di rilassarti in una delle spiagge più famose come Porto Istana Beach, Pittolungo o la Spiaggia di Cavalieri.

Se preferisci rimanere in città, allora nella tua lista non possono mancare Olbia e Cagliari.

Con la prima devi partire proprio dal porto, uno dei migliori posti per sorseggiare un buonissimo caffè mentre ti godi la fantastica vista del mare. Successivamente puoi passeggiare per Corso Umberto fino ad arrivare alla Basilica di San Simplicio, un monumento storico che risale al Medioevo. Per quanto riguarda Cagliari, vale davvero la pena visitare la Cattedrale, molto particolare per la combinazione di stili, ed anche il Palazzo Regio che si trova proprio lì vicino. Anche qui non mancano spiagge e movida, il suggerimento è Poetto, da da visitare sia di giorno sia di notte.

Cagliari

Cagliari

Se invece il tuo unico obiettivo è quello di goderti solo mare e spiaggia allora Carloforte fa al caso tuo; puoi raggiungerla con circa 40 minuti di traghetto partendo da Portovesme. Ci sono due cose che vanno assolutamente visitate in questo posto e sono: Le Colonne di Carloforte e lo Scoglio di Mangiabarche. Il primo posto si trova sull’estremità occidentale e si sviluppa su due colonne di circa 16 metri immerse tra costiere frastagliate. Uno scenario a dir poco unico. Per quanto riguarda lo Scoglio di Mangiabarche, beh già il nome svela un pò di racconto. Rappresenta infatti il punto di scontro delle barche in navigazione, dove alcune addirittura affondarono.

Questa è solo una piccola parte di paradiso da scoprire in questa regione. C’è ancora molto altro, ma intanto speriamo di esserti già stati d’aiuto con queste idee.

Lascia un commento