13.4 C
San Gavino Monreale
giovedì, 28 Gennaio 2021

Psiconcologia: un servizio sottovalutato e scomparso dalla ASSL di Sanluri

Emergenza sanitaria

Anni fa, esattamente nel 2015, l’ASSL di Sanluri dava notizia dell’attivazione di un importantissimo servizio: lo Sportello di sostegno al lutto e della malattia terminale.

Di che cosa  si trattava? Era un servizio di supporto psicologico, un “luogo di ascolto” per fornire un sostegno ai malati di patologie oncologiche o croniche e ai loro familiari. Una Psicologa-Psicoterapeuta, specializzata in questo tipo di problemi (psiconcologia), aveva il compito di “permettere al paziente e alla sua famiglia di ricevere un sostegno psicologico mirato alla gestione della malattia tumorale o cronica sin dal momento della diagnosi” che, come sappiamo, implica sempre un trauma, un cambiamento repentino delle abitudini, l’inizio di un percorso estremamente difficile e doloroso, non solo sul piano fisico e non soltanto per il o la paziente.

Subire mutilazioni (mastectomia) o pensare di avere “i giorni contati”, di perdere tutto, di lasciare soli i propri cari, di morire presto… quanti pensieri accompagnano quella fase: come si può, con questi pensieri, gestire normalmente la propria vita quotidiana, senza un appoggio, senza un confronto e un supporto?

Un servizio importantissimo dunque, che nel 2015 era attivo dal lunedì al venerdì ogni mattina e persino una volta a settimana al pomeriggio (a Sanluri); per andare incontro alle esigenze di pazienti di tutto il distretto, il servizio era presente, una volta alla settimana, anche al Poliambulatorio di Guspini.

Che ne è oggi dello sportello? Non esiste più, smantellato, come tanti servizi ultimamente nel circondario del Medio Campidano. Non serve più? Restano, certamente, i professionisti che lavorano in privato o, al massimo, i Centri di Salute Mentale, ma manca assolutamente, a livello di ASSL nei distretti di Sanluri e Guspini, una figura che sappia fornire una risposta valida, specifica, a questo tipo di problemi.

Abbiamo ricevuto una segnalazione da una paziente che, non trovando più supporto presso la ASSL di Sanluri, è costretta a percorrere più di 50 km per avere lo stesso tipo di servizio. Così, abbiamo cercato di capire se davvero il servizio è stato sospeso, dal momento che il sito della ASSL non ne dà notizia: ebbene sì, non è più operativo da circa due anni!

La.F.

Articoli correlati

Ultime News