11.8 C
San Gavino Monreale
domenica, 17 Ottobre 2021

Un casinò vero in Sardegna: quanto è possibile?

Emergenza sanitaria

Il gioco d’azzardo è in continua espansione ed evoluzione. Ad oggi, la crisi economico-sociale scaturita dalla pandemia da Covid-19 è, purtroppo, ancora in atto. Moltissimi giocatori online hanno comunque aumentato il loro volume di gioco sui casinò online provando vari giochi, ad esempio, il gioco di baccarat online.

Infatti, la crisi provocata dalle continue chiusure, dalla presenza del virus e dallo straordinario numero di persone che hanno perso il lavoro, non hanno inficiato il successo del gioco digitale. Ciò perché le persone continuano a sperare in una vincita che possa cambiargli la vita e, quindi, rendere superflui molti dei problemi di cui abbiamo parlo in precedenza.

Tornando ora al discorso principale, vogliamo parlarvi della presenza di casinò e di case da gioco d’azzardo in una delle più belle e turistiche – specialmente d’estate – regioni d’Italia. Ad oggi, infatti, in Sardegna non abbiamo la possibilità di giocare d’azzardo malgrado i sardi siano sempre più interessati al gioco d’azzardo. Per farvi un esempio di quanto stiamo sostenendo possiamo dirvi che, nella sola Sardegna, il gioco d’azzardo oggi supera i 500.000 euro giornalieri che, se moltiplicati per un intero anno, producono una cifra da capogiro. I dati citati rispondono esclusivamente al gioco d’azzardo e ai suoi proventi “fisici” come possono essere le slot machine e le macchine da gioco. Sono infatti assenti i casinò online che, come sappiamo, portano degli introiti ancora maggiori ma, proprio in virtù della loro essenza “online” non forniscono un dato chiaro sull’origine fisica del giocatore.

Oggi, i giocatori amano divertirsi online con titoli che vanno dal poker delle più diverse varianti dal “classico” Texas Hold’em al Caribbean Poker. Altri titoli particolarmente amati sono certamente il bingo, le slot machine e il blackjack. Vi sono poi i giocatori che amano la roulette, sia nella sua versione francese che nella sua versione americana.

I giocatori sardi hanno di certo dimostrato di amare il gioco d’azzardo e il brivido della giocata. L’adrenalina del momento, come tutti noi sappiamo, è un qualcosa di straordinario che può rendere alcuni momenti indimenticabili.

I casinò italiani hanno reso possibili certi momenti proprio in virtù della loro composizione, delle loro offerte in termini di gioco e di divertimento. Parliamo però di pochi edifici che hanno sede solamente al nord, magari in Piemonte, in Lombardia o in Veneto. Questa centralizzazione al nord delle attività produttive crea un evidente danno alle altre regioni e, specialmente, a quelle insulari.

Tale difficoltà è stata ampiamente ovviata attraverso l’iscrizione nei casinò virtuali autorizzati legalmente dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM). Tali casinò sono stati ovviamente apprezzati dai clienti poiché offrono loro dei ricchi bonus e delle grandi promozioni di gioco. Si tratta di bonus sul primo deposito e tante altre promozioni su quanto si gioca, su quanto si vince etc.

Certamente, molti giocatori sono ancora affascinati dal gioco in sede, il gioco fisico. Ovviamente, non si può pensare di prescindere dalla bellezza del gioco d’azzardo in presenza, dalla bellezza delle aule da gioco, dalla bellezza dei ristoranti e dei bar dei casinò.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News