10.6 C
San Gavino Monreale
mercoledì, 24 Aprile 2024

Shardana Explorers, alla scoperta del patrimonio archeologico e naturalistico della Sardegna

spot_imgspot_img

Eventi e manifestazioni

San Gavino Monreale . Net è anche su WhatsApp e Telegram.
Clicca sui link per iscriverti ai nostri canali e ricevere tutte le news sul tuo smartphone.

In Sardegna abbiamo un patrimonio archeologico e naturalistico immenso ma troppo spesso sottovalutato e a tratti poco conosciuto. Shardana Explorers dal dopo pandemia ha ripreso a pieno ritmo le ripresa delle sue attività, dai documentari alle raccolte fotografiche tra i siti archeologici della Sardegna.

Abbiamo ripreso il nostro viaggio da Alghero, per visitare un villaggio di quasi quattromila anni fa, avvolto dalla leggenda, tra i più importanti che la civiltà nuragica ci abbia lasciato in eredità. Il Nuraghe Palmavera! Abbiamo poi visitato, sempre ad Alghero, delle suggestive domus de janas. La Necropoli di Anghelu Ruju che ospita la più grande necropoli ipogeica della Sardegna per il numero di tombe fino ad ora ritrovate, ben 38 grotticelle a più ambienti scavate nell’arenaria e La Necropoli di Santu Pedru costituita da 10 ipogei scavati nel tufo rachitico del versante meridionale dell’omonima collina, meno fruibile della precedente necropoli ma altrettanto suggestiva.

Abbiamo poi inaugurato le nuove riprese video nel territorio di Cheremule, in provincia di Sassari, non molto distante dall’immenso nuraghe di Santu Antine si trova il parco dei petroglifi (per petroglifo si intende letteralmente una incisione figurativa su roccia). Il Parco dei Petroglifi di Cheremule comprende le Necropoli di Museddu, Mattarigotza e Tennero, per un totale di 37 domus de janas. Parliamo di sepolture del III e IV millennio a.C. e vedere dal vivo queste incisioni rupestri ancora ben conservate è stato veramente emozionante.

Abbiamo poi visitato e filmato l’iconica Basilica di Saccargia, la più famosa e spettacolare chiesa medievale della Sardegna , che racchiude al suo interno un affresco di un artista umbro-laziale,che è l’unico esempio nell’Isola di pittura murale romanica conservata integralmente. Insomma sono tante le meraviglie che la nostra splendida regione conserva e custodisce, la nostra missione è quello di mostrarle e raccontarle con più accuratezza possibile.

Chiediamo l’iscrizione gratuita al nostro canale YouTube (Shardana Explorers) per aiutarci a crescere e un “mi piace” alla nostra pagina facebook.

Claudio Seda

Pubblicità

Articoli correlati

Ultime News