6.4 C
San Gavino Monreale
mercoledì, 30 Novembre 2022

Serramanna, è guerra politica: l’ex sindaco Murgia diffida Littera tramite uno studio legale

Eventi e manifestazioni

- Pubblicità -

L’ex sindaco di Serramanna Sergio Murgia e l’attuale primo cittadino, Gabriele Littera, vanno allo scontro totale su Abbanoa.

La questione “gestione del servizio idrico” da mesi tiene banco a Serramanna: oggi un nuovo capitolo, con una lettera di diffida inviata al Comune da Sergio Murgia e altri tre membri del “Comitato spontaneo Serramanna contro Abbanoa” attraverso uno studio legale di Cagliari.

- Pubblicità -

Nella lettera, l’ex sindaco Murgia incarica gli avvocati di “verificare la posizione assunta in qualità di Sindaco di Serramanna, in ordine alla procedura, avente ad oggetto la gestione del servizio idrico e la ricorrenza dei requisiti per la salvaguardia di cui al comma 2-bis lettera b art.147 del D.Lgs. 152/2006, secondo quanto richiesto da EGAS”.

Da mesi infatti, aleggia su Serramanna lo spettro del passaggio ad Abbanoa: un’eventualità che spaventa molti cittadini e su cui si concentra lo scontro politico, che sta assumendo toni molto accesi.

“Stante la mancanza di riscontro e di risposte chiare alle istanze sino ad oggi – si legge nel documento legale, che alleghiamo a fine articolo – la diffido dall’assumere iniziative pregiudizievoli e comunque ad adottare ogni iniziativa utile a preservare lo stato di fatto attuale per quanto concerne la gestione del servizio idrico, al fine di evitare il trasferimento della gestione del SII alla società Abbanoa Spa, del quale deriverebbero pregiudizievoli conseguenze per la Comunità di Serramanna”. 

Non si è fatta attendere la risposta del sindaco Gabriele Littera, che ha pubblicato la lettera su Facebook commentando l’iniziativa del comitato spontaneo. “Mi vergognerei anche solo a pensarla una cosa del genere! Ai miei concittadini – esorta il sindaco di Serrmananna – dico solo di fare attenzione e non dare più credito a certe persone che busseranno nelle vostre case per chiedervi di buttare i vostri soldi in avvocati contro me e il vostro Comune. Noi continuiamo a lavorare alla ricerca di soluzioni, fino all’ultimo”.

La lettera pubblicata su Facebook da Gabriele Littera

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News