3.9 C
San Gavino Monreale
lunedì, 28 Novembre 2022

Le scadenze fiscali di ottobre 2022: indicazioni per cittadini, aziende e liberi professionisti

Eventi e manifestazioni

- Pubblicità -

Ecco tutte le date da segnare in rosso nel calendario per non incorrere in sanzioni. Tutte le date fiscali più importanti, dai soggetti IVA agli agricoltori, redatte dallo Studio Consulenze Cardia.

03 ottobre. Contratti di locazione – registrazione e versamento imposta di registro. Chi: parti contraenti di contratti di locazione e affitto che non abbiano optato per il regime della “cedolare secca”. Cosa: versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione e affitto stipulati in data 01/09/2022 o rinnovati tacitamente con decorrenza dal 01/09/2022. Modalità: tramite Modello F24 con elementi identificativi (F24 ELIDE). I titolari di partita IVA devono pagare necessariamente con modalità telematiche, i non titolari invece con modalità telematiche o presso Banche, Agenzie Postali, Agenti della riscossione.

- Pubblicità -

15 ottobre. ASD, Pro-loco e altre associazioni – adempimenti contabili. Chi: associazioni sportive dilettantistiche, associazioni senza scopo di lucro e associazioni pro-loco che hanno optato per il regime fiscale agevolato di cui all’art.1 della legge 16 dicembre 1991, n.398. Cosa: dette associazioni devono annotare, anche con un’unica registrazione, l’ammontare dei corrispettivi e di qualsiasi provento conseguito nell’esercizio di attività commerciali con riferimento al mese precedente. Modalità: annotazione nel registro approvato con D.M. 11 febbraio 1997 opportunamente integrato.

15 ottobre. Esercenti commercio al minuto – adempimenti contabili. Chi: soggetti esercenti il commercio al minuto e assimilati non obbligati alla trasmissione telematica. Cosa: registrazione, anche cumulativa, delle operazioni per le quali è rilasciato lo scontrino fiscale o la ricevuta fiscale, effettuate nel mese solare precedente. Modalità: annotazione nel registro dei corrispettivi di cui all’art.24 del D.P.R.26 ottobre 1972, n.633.

15 ottobre. Soggetti IVA – Adempimenti contabili. Chi: Soggetti IVA. Cosa: emissione e registrazione delle fatture differite relative a beni consegnati o spediti nel mese solare precedente e risultanti da documento di trasporto o da altro documento idoneo ad identificare i soggetti tra i quali è effettuata l’operazione nonché le fatture riferite alle prestazioni di servizi individuabili attraverso idonea documentazione nel mese solare precedente. Modalità: la fattura deve anche contenere l’indicazione della data e del numero dei documenti cui si riferisce. Per tutte le cessioni e prestazioni di servizi effettuate nel mese fra gli stessi soggetti è possibile emettere una sola fattura riepilogativa.

17 ottobre. Titolari di partita IVA: versamento 5a Irpef a titolo di primo acconto 2022 e saldo 2021. Chi: Contribuenti titolari di partita IVA tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali delle persone fisiche, delle società di persone e degli enti ad esse equiparati e dell’Irap che hanno scelto il pagamento rateale ed hanno effettuato il primo versamento entro il 30 giugno 2022. Cosa: versamento 5a rata dell’Irpef risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l’anno 2021 e di primo acconto per l’anno 2022, con applicazione degli interessi nella misura dell’ 1,17%. Modalità: Modello F24 con modalità telematiche.

17 ottobre. Soggetti Ires: versamento 5a rata a titolo di saldo 2021 e di primo acconto 2022 dell’Ires. Chi: soggetti IRES tenuti ad effettuare i versamenti risultanti dalla dichiarazione dei redditi, con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare che approvano il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio, che hanno scelto il pagamento rateale ed hanno effettuato il primo versamento entro il 30 giugno 2022. Cosa: versamento 5a rata dell’Ires, a titolo di saldo per l’anno 2021 e di primo acconto per l’anno 2022, con applicazione degli interessi nella misura dello 1,17%. Modalità: modello F24 con modalità telematiche o intermediario abilitato.

16 ottobre. IRAP: versamento 5a rata a titolo di primo acconto 2022 e saldo 2021. Chi: contribuenti titolari di partita IVA tenuti a effettuare i versamenti risultanti dalle dichiarazioni dei redditi annuali delle persone fisiche, delle società di persone e degli enti ad esse equiparati e dell’Irap, che hanno scelto il pagamento rateale ed hanno effettuato il primo versamento entro il 30 giugno 2022. Cosa: versamento 5a rata dell’Irap risultante dalle dichiarazioni annuali, a titolo di saldo per l’anno 2021 e di primo acconto per l’anno 2022, con applicazione degli interessi nella misura dello 1,17%. Modalità: modello F24 con modalità telematiche o intermediario abilitato.

25 ottobre. Operatori intracomunitari con obbligo mensile – presentazione INTRASTAT. Presentazione degli elenchi riepilogativi INTRASTAT delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese nel mese precedente nei confronti di soggetti UE. Modalità: esclusivamente in via telematica all’Agenzia delle Dogane mediante il Servizio Telematico Doganale E.D.I., oppure all’Agenzia delle Entrate sempre mediante invio telematico.

25 ottobre. Operatori intracomunitari con obbligo trimestrale – presentazione INTRASTAT. Presentazione degli elenchi riepilogativi INTRASTAT delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi rese nel terzo trimestre del 2022 nei confronti di soggetti UE. Modalità: esclusivamente in via telematica all’Agenzia delle Dogane mediante il Servizio Telematico Doganale E.D.I. oppure all’Agenzia delle Entrate sempre mediante invio telematico.

31 ottobre. Contratti di locazione – registrazione e versamento imposta di registro. Chi: parti contraenti di contratti di locazione e affitto che non abbiano optato per il regime della “cedolare secca”. Cosa: versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione e affitto stipulati in data 01/10/2022 o rinnovati tacitamente con decorrenza dal 01/10/2022. Modalità: tramite Modello F24 con elementi identificativi (F24 ELIDE). I titolari di partita IVA devono pagare necessariamente con modalità telematiche, i non titolari invece con modalità telematiche o presso Banche, Agenzie Postali, Agenti della riscossione. 31 ottobre. Rimborsi IVA trimestrali – presentazione modello IVA TR. Contribuenti IVA per i quali sussistono i presupposti di legge per chiedere i rimborsi infrannuali. Cosa: presentazione della richiesta di rimborso o utilizzo in compensazione del credito IVA trimestrale (modello IVA TR). Modalità: esclusivamente in via telematica, direttamente o tramite intermediario abilitato.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News