16.7 C
San Gavino Monreale
martedì, 28 Maggio 2024

Ferrovie dello Stato, zero progetti per la Sardegna. La denuncia dei sindacati

spot_imgspot_img
spot_imgspot_img

Eventi e manifestazioni

San Gavino Monreale . Net è anche su WhatsApp e Telegram.
Clicca sui link per iscriverti ai nostri canali e ricevere tutte le news sul tuo smartphone.

“È preoccupante che nel lungo elenco di progetti e investimenti futuri illustrato dall’amministratore delegato di Ferrovie dello Stato Luigi Ferraris nell’intervista al Sole 24 ore, non ci sia alcun riferimento alla Sardegna”: a rilevare l’assenza di progettualità per l’Isola è il segretario della Cgil Sardegna Fausto Durante che fa appello alla presidente della Regione e all’assessora ai Trasporti affinché verifichino le intenzioni di FS magari chiedendo un incontro proprio all’amministratore Ferraris. 

“Al momento infatti, la Sardegna non sembra essere né nell’orizzonte strategico dei grandi programmi di FS né all’interno di progetti di carattere ordinario” – aggiunge Durante sottolineando che “proprio nell’Isola ci sarebbe bisogno di attenzione e investimenti straordinari delle Ferrovie dello Stato per ammodernare e rendere efficiente il sistema ferroviario, le infrastrutture e il materiale rotabile che sono in condizioni di assoluta inadeguatezza”. 

Ovunque in Italia e persino all’estero vengono invece annunciati grandi progetti. Ferraris parla di Terzo valico dei Giovi, di Napoli-Bari, di Brescia-Verona-Vicenza, di Venezia-aeroporto, di Palermo-Catania-Messina, di Salerno-Reggio Calabria, del ponte sullo Stretto, del raddoppio dell’alta velocità tra Roma e Milano. E sono molti i riferimenti anche agli interessi del gruppo all’estero: dalle attività nella logistica in Germania e in Polonia alla presenza in Francia e Spagna, dalla tratta Milano-Monaco di Baviera gestita insieme a Deutsche Bahn all’alta velocità Torino-Lione e Milano-Parigi. 

Nell’attesa di sapere se Fs ha dei piani per la Sardegna che non sono stati citati nel lungo elenco fatto da Ferraris, la Cgil avverte che “non rimarrà in silenzio di fronte a scelte che continuano a penalizzare l’Isola confermandone l’emarginazione e l’isolamento”.

Pubblicità

Articoli correlati

Ultime News