6.9 C
San Gavino Monreale
domenica, 29 Marzo 2020

Il Carnevale Sangavinese secondo Euro 2001

Da leggere

“Grande Raccolta Fondi per l’Ospedale di San Gavino”: 18.396 € dopo 5 giorni

Dopo 5 giorni la Grande Raccolta Fondi per l'Ospedale di San Gavino ha raggiunto la cifra di 18.396 euro grazie alla donazione...

Conte: 4 miliardi per i Comuni Italiani e 400 milioni ai Sindaci per la “spesa solidale”

"Lo Stato c'è". Così il Premier Giuseppe Conte nella conferenza stampa delle ore 19:30 di oggi 28 marzo 2020.

Coronavirus in Sardegna: i casi totali passano da 530 a 624 rispetto a ieri

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Patenti, revisioni e carte di circolazione: tutte le proroghe del Ministero dei Trasporti

Il Ministero dei Trasporti, per ovviare all'impossibilità di rinnovare patenti, revisioni ed altri documenti legati al mondo degli spostamenti individuali e del...

Nei giorni scorsi abbiamo parlato più volte del Carnevale Sangavinese, che come sempre è al centro di tante discussioni e di qualche polemica. Quest’anno hanno fatto discutere in particolar modo i portoghesi con la “denuncia” del gruppo H2O di Samassi e la ricetta per il rilancio proposta da Daniele Turnu.

Claudio Seda
Claudio Seda

Abbiamo avuto modo di sentire anche le parole di Claudio Seda, presidente della associazione Euro 2001, che ha fornito un quadro ben preciso della 30° edizione del Carnevale Sangavinese dal punto di vista sanitario.

L’associazione di volontariato Euro 2001 dopo una serie di incontri con la Cooperativa Monreale Servizi e il gruppo “I soliti polli” è stata incaricata per coordinare la parte sanitaria del carnevale.

Abbiamo accettato senza riserva questo compito con grande spirito di collaborazione, sapendo di fornire un servizio utile alla cittadinanza.

Partendo dal fatto che la nostra associazione non svolge il servizio di 118, non è stato possibile utilizzare i nostri mezzi di soccorso. I tempi sono ormai maturi, e l’associazione si sta già adoperando affinché nel più breve tempo possibile il 118 diventi una realtà concreta.
Questo richiede una grande partecipazione, soprattutto di volontari, quindi una maggiore sensibilità e coinvolgimento della cittadinanza al volontariato.

In questa edizione del carnevale non è stato presente il PMA (Presidio Medico Avanzato) tanto meno il coordinamento da parte della protezione civile del Medio Campidano, a causa delle nuove normative regionali.

Sono state contattate le associazioni Croce Verde di Pabillonis, Livas di Gonnosfanadiga e la Protezione Civile di Ussaramanna, che hanno fornito il loro supporto in maniera professionale e cordiale.

L’Euro 2001 ha coordinato i volontari e i mezzi di soccorso presenti nel circuito della sfilata.
Due ambulanze nella giornata di Domenica 2 Marzo e due mezzi della protezione civile.
Un’ambulanza per la giornata di Martedi 4 Marzo.

Siamo stati presenti in entrambe le giornate con i nostri due mezzi di protezione civile, compreso il modulo antincendio, che hanno aperto e chiuso la sfilata, fornendo supporto ai carri.

I nostri volontari, dislocati nelle piazze del paese, (P.zza Resistenza, P.zza Marconi e P.zza Risorgimento) hanno svolto il servizio a piedi di prevenzione e di primo soccorso, con zaini sanitari attrezzati.

La postazione dell’Euro 2001, sita in prossimità del Parco Rolandi, è stata il fulcro del coordinamento, da dove partivano tutte le disposizioni ad opera del sottoscritto, il quale si è occupato anche di tenere le comunicazioni con tutti i volontari, le forze dell’ordine, i barracelli, gli organizzatori dell’evento e i mezzi di soccorso.

Facendo il confronto con gli anni precedenti, questo carnevale dal punto di vista sanitario, è stato piuttosto sobrio e tranquillo. Sono stati pochi gli interventi attuati nelle due giornate, soltanto uno la domenica, in cui l’affluenza è stata nettamente superiore alla sfilata successiva. Il Martedì con due interventi. La prevenzione, il controllo e l’impegno comune di tutti hanno fatto in modo di arginare una situazione che poteva diventare drammatica.

Voglio spezzare una lancia a favore degli organizzatori, i quali, a mio avviso, hanno creduto vivamente nella manifestazione riproponendo il messaggio del divertimento sano per la collettività.

Certamente gli atti vandalici, l’abuso di sostanze alcoliche e stupefacenti, non possono scomparire da un giorno all’altro, ma attraverso una accurata prevenzione e controllo.
Da non sottovalutare il fatto che le forze dell’ordine hanno svuotato gli zaini contenenti alcolici e le bottiglie; l’organizzazione ha impostato un circuito della sfilata, facilmente presenziabile, gli orari sono stati puntuali, e la musica è stata imposta in buona percentuale carnevalesca come alle origini.

Credo che sia un buon punto di partenza, per riportare il carnevale sangavinese alla ribalta.

Claudio Seda
PRESIDENTE EURO 2001

Articolo precedenteUn nuovo pediatra a San Gavino
Articolo successivoUna gardenia per la Ricerca

Altri articoli

Ultime News

“Grande Raccolta Fondi per l’Ospedale di San Gavino”: 18.396 € dopo 5 giorni

Dopo 5 giorni la Grande Raccolta Fondi per l'Ospedale di San Gavino ha raggiunto la cifra di 18.396 euro grazie alla donazione...

Conte: 4 miliardi per i Comuni Italiani e 400 milioni ai Sindaci per la “spesa solidale”

"Lo Stato c'è". Così il Premier Giuseppe Conte nella conferenza stampa delle ore 19:30 di oggi 28 marzo 2020.

Coronavirus in Sardegna: i casi totali passano da 530 a 624 rispetto a ieri

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Patenti, revisioni e carte di circolazione: tutte le proroghe del Ministero dei Trasporti

Il Ministero dei Trasporti, per ovviare all'impossibilità di rinnovare patenti, revisioni ed altri documenti legati al mondo degli spostamenti individuali e del...

“Grande Raccolta Fondi per l’Ospedale di San Gavino”: 16.369 € dopo 4 giorni

Dopo 4 giorni la Grande Raccolta Fondi per l'Ospedale di San Gavino ha raggiunto la cifra di 16.369 euro grazie alla donazione...