25.5 C
San Gavino Monreale
mercoledì, Giugno 3 2020

Un piccolo pesce d’aprile

Da leggere

“Due chiacchiere in camicia”: Alberto Ibba intervista Andrea Erdas e Alessia Carta

"Due chiacchiere in camicia" è un appuntamento settimanale sul canale Instagram di Alberto Ibba. In ogni appuntamento, Alberto intervisterà in diretta -...

Coronavirus, verso la “Fase 3”: la Sardegna riapre ai turisti

La Sardegna viaggia verso la "Fase 3", con diverse novità e ulteriori allentamenti alle restrizioni che hanno contraddistinto gli ultimi mesi. Di...

Convocazione del Consiglio Comunale – 4 maggio 2020

Il Sindaco Carlo Tomasi invita la popolazione a partecipare alla riunione di Consiglio Comunale, convocato in sessione straordinaria ed in videoconferenza, per...

Coronavirus in Sardegna: contagi quasi azzerati, si va verso una regione “covid free”

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Ieri, come tante altre testate online, abbiamo pubblicato anche noi un piccolo pesce d’aprile per strapparvi un sorriso. La notizia della fantomatica lista “5 pollici” è infatti uno scherzo, ideato dalle due persone coinvolte nella falsa notizia.

In tanti hanno capito che si trattava di un pesce d’aprile, ma qualcuno ci ha contattato per farci gli auguri. Noi giriamo gli auguri più sinceri ai veri candidati per la prossima competizione elettorale, ne avranno bisogno!

Perché proprio questo scherzo? Perché nelle ultime settimane si sono rincorse tantissime voci e “bufale” riguardo una possibile candidatura delle persone che lavorano quotidianamente a questo giornale online e a Comprendo.

E abbiamo scelto la via della “burla” per mettere fine a questo giro di ipotesi fantasiose che mettono in dubbio la nostra neutralità rispetto alle liste comunali. Noi siamo qui per raccontare la campagna elettorale, non per prendervi parte. La stampa dovrebbe sempre essere super partes, ma forse in Italia questo concetto è un po’ difficile da assimilare, abituati come siamo a giornali di partito o finanziati dalla politica.

Etiamsi omnes, ego non. Anche se tutti gli altri si comportano così, noi non lo faremo. Noi ci limiteremo a presentarvi le liste che vorranno farsi conoscere tramite il nostro sito. Pubblicheremo i comunicati di presentazione delle liste (per ora ne abbiamo ricevuto e pubblicato due), scriveremo eventuali articoli di approfondimento e metteremo a disposizione i nostri spazi elettorali a pagamento.

Sperando di aver dipanato ogni dubbio e spazzato via ogni voce fantasiosa di chi vorrebbe attaccare bandiere sulla nostra schiena, vi lasciamo al video-ricordo del nostro scherzo più riuscito di sempre. Correva l’anno 2011 e avevamo anticipato la presenza della redazione di Comprendo al TG2 Costume e Società.

Attrus’annus mellus!

Altri articoli

Ultime News

“Due chiacchiere in camicia”: Alberto Ibba intervista Andrea Erdas e Alessia Carta

"Due chiacchiere in camicia" è un appuntamento settimanale sul canale Instagram di Alberto Ibba. In ogni appuntamento, Alberto intervisterà in diretta -...

Coronavirus, verso la “Fase 3”: la Sardegna riapre ai turisti

La Sardegna viaggia verso la "Fase 3", con diverse novità e ulteriori allentamenti alle restrizioni che hanno contraddistinto gli ultimi mesi. Di...

Convocazione del Consiglio Comunale – 4 maggio 2020

Il Sindaco Carlo Tomasi invita la popolazione a partecipare alla riunione di Consiglio Comunale, convocato in sessione straordinaria ed in videoconferenza, per...

Coronavirus in Sardegna: contagi quasi azzerati, si va verso una regione “covid free”

Sono arrivati i dati aggiornati del "bollettino coronavirus" in Sardegna. La giornata odierna presenta un bollettino che aggiorna...

Anche i sindacati dicono NO al trasferimento di diabetologia dall’Ospedale di San Gavino

I sindacati del Medio Campidano si schierano al fianco dei cittadini, nella battaglia per scongiurare il trasferimento dell’Unità Operativa Complessa di Diabetologia...