Trattorando
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

“Sardegna chi_ama”, musica pro scuole alluvionate

La Sardegna chiama e chi ama la Sardegna ha risposto all’invito lanciato dal jazzista Paolo Fresu che, dopo il concerto a Bologna l’11 dicembre scorso, ha organizzato un’altra serata per raccogliere fondi per la sua isola colpita dall’alluvione del 18 novembre.

Paolo Fresu

Paolo Fresu

Si intitola “Sardegna chi_ama” la maratona di musica, spettacolo e solidarietà in programma sabato 31 maggio, a Cagliari. I big della musica e dello spettacolo insieme sul palco dell’Arena Grandi eventi di Sant’Elia per restituire agli studenti sardi le scuole distrutte dall’alluvione. Fresu ha chiamato a raccolta numerosi colleghi, da Gianna Nannini a Ornella Vanoni, da Raphael Gualazzi a Samuele Bersani, poi ancora Paola Turci, Patti Pravo, Ron, Cristiano De André, Alice, Gaetano Curreri e gli Stadio, gli AfterHours. Con loro anche Lella Costa, Ascanio Celestini, Geppi Cucciari, Neri Marcorè, e i musicisti sardi Piero Marras, Tazenda, Salmo, Sikitikis, Elena Ledda, Antonello Salis, Luigi Lai, Gavino Murgia, Menhir, Lavinia Viscuso.

A questo elenco, destinato comunque a crescere, si uniranno i contributi video di altri testimonial come Franco Battiato, Claudio Baglioni, Pino Daniele, Giorgia, Elisa, Piero Pelù, Fiorella Mannoia, Caparezza, i Nomadi, la PFM e il comico Alessandro Bergonzoni. Le somme raccolte verranno destinate agli interventi a favore delle 61 scuole danneggiate dall’alluvione dello scorso 18 novembre. La prevendita dei biglietti sarà aperta nei prossimi giorni, nel circuito Box Office e nelle filiali della Banca di Sassari.

“Gli artisti hanno risposto con passione – ha sottolineato l’organizzatore Paolo Fresu -, in tanti hanno dichiarato ‘Io in Sardegna ho un pezzo di vita’, accogliendo la nostra proposta. L’obiettivo non è solo raccogliere fondi per questo territorio ferito, ma intraprendere un percorso di riflessione sulle tematiche del rapporto uomo-ambiente. La Sardegna – ha concluso il trombettista originario di Berchidda – non vuole chiedere l’elemosina, ma si pone come soggetto propositivo sui temi ambientali e sul rapporto conflittuale con i nostri territori”.

Proprio su questi temi, nei giorni che precederanno l’evento, all’auditorium Tiscali a Cagliari si terrà un simposio per fare il punto sullo stato di salute del territorio.

Condividi la pagina

Lascia un commento