#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

I lavori nella scuola di via Fermi

Alcuni cittadini sangavinesi hanno presentato un esposto sul plesso scolastico di via Fermi, lamentando disagi e disservizi.

Tra le competenze dell’amministrazione comunale vi è quella di assicurare la piena fruibilità delle strutture scolastiche di competenza, effettuando la manutenzione ordinaria e straordinaria, nonché l’adeguamento alle norme di sicurezza, la cui responsabilità rimane in capo al Sindaco.

Grazie ai finanziamenti dell’Assessorato Regionale all’Istruzione, dopo decenni di trascuratezza, l’amministrazione comunale sta ponendo in essere tutte le opere necessarie per la messa in sicurezza di tutti gli edifici scolastici.

I lavori nella scuola di via Fermi

I lavori nella scuola di via Fermi

In particolare, per quello di via Fermi, si stanno eseguendo i lavori finalizzati all’ottenimento del Certificato Prevenzione Incendi, di cui è palesemente noto che una larga percentuale di scuole, in Sardegna e non solo, è sprovvista.

In data 14 settembre 2010 il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha finanziato gli interventi urgenti a quattro strutture sangavinesi, tra cui quella di via Fermi. Il 24 giugno 2011 il Sindaco, unitamente al Ministero, formalizzava l’intervento, sfociato in data 26 settembre 2012 nell’affidamento dell’appalto alla ditta Ma.Pe. srl di Quartu Sant’Elena per un importo totale di € 58.625,61.

In seguito all’esclusione di questa ditta a causa dell’irregolarità contributiva nei confronti dell’INPS, l’aggiudicazione provvisoria dei lavori è passata alla ditta Taras Quirico srl di Olbia, seconda classificata in gara, con un ribasso del 22,999% e un importo di € 45.505,77. I lavori, consegnati il 26 giugno 2013 avrebbero dovuto concludersi il 6 settembre 2013.

La ditta Taras richiese una proroga di 20 giorni, accordata dal Provveditorato Interregionale delle OO.PP. Il 9 agosto 2012, prima che iniziassero i lavori di messa a norma antincendio, un sopralluogo dei Vigili del Fuoco riscontrava diverse criticità, innescando ulteriori interventi che sono andati a intersecarsi con i cantieri aperti e già presenti nel plesso scolastico.

Primo su tutti, quello per la realizzazione di una palestra all’aperto, con un finanziamento Regionale di € 67.138,32 e cofinanziato dal comune con € 28.773,57. I lavori, affidati all’Impresa IMP Industria Progettazioni srl di Carloforte. I lavori, iniziati il 3 gennaio 2013 hanno subito dei ritardi a causa di varianti sul progetto iniziale e per il maltempo (il campo da gioco necessita di condizioni climatiche ottimali per la stesura).

Nel contempo, al fine di conseguire un’importante efficientamento energetico, con risparmio della spesa pubblica, l’amministrazione comunale procedeva a far redigere un progetto per l’installazione di un tetto fotovoltaico per un totale di 32 Kw, approvato il 17 ottobre del 2012 e completato dalla ditta P.R.I. Energia srl il 31/10/2013, per un totale di € 23.236,39 comprensivi degli oneri per la sicurezza.

Da quanto esposto, si può constatare che il plesso scolastico è stato interessato da ben quattro cantieri di lavoro che si sono intrecciati contemporaneamente con tempi di realizzazione non facilmente prevedibili.

Nonostante le difficoltà, in sinergia con la Dirigenza Scolastica, è stato fatto il possibile per alleviare i disagi agli scolari e ai genitori, programmando il rientro pomeridiano, per ogni classe, una settimana ogni sei. Tutto quanto è stato fatto per dotare la scuola di quanto necessario per la sicurezza, la funzionalità, il risparmio e il percorso ottimale formativo per i nostri bambini.

Di questo, a ogni buon conto, è stata data ampia informazione ai genitori e a tutti gli interessati e, si rassicura, nessun raggiro è stato fatto ai danni dei cittadini, né tantomeno, per rispondere a certe insinuazioni, ci sarà una riproposizione della Giunta uscente.

Si informa, infine, che i lavori relativi agli adeguamenti dell’impiantistica e alla scala antincendio finalizzati all’ottenimento del C.P.I. sono in fase di conclusione e, quanto prima, sarà chiesto il sopralluogo dei Vigili del Fuoco per il rilascio della prevista autorizzazione.

Lascia un commento