#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Via Vespucci, ecco gli interventi del Comune

Abbiamo raccolto con piacere l’invito del comitato di cittadini sangavinesi residenti in via Vespucci a farci da portavoce e da megafono verso le loro problematiche.

Via Vespucci, ecco gli interventi del Comune

Via Vespucci, ecco gli interventi del Comune

Il loro appello è giunto sino al palazzo comunale per molteplici vie, sia al protocollo, sia tramite incontri informali, e infine tramite il nostro sito, che ha dato risalto alla vicenda. La risposta del Comune era già giunta al primo firmatario della nota, tuttavia pubblichiamo la risposta integrale del Comune, pervenutaci tramite l’ex assessore ai Lavori Pubblici nonché ex vice sindaco Bruno Deidda.

Abbiamo chiesto e ottenuto di ricevere la documentazione completa, che ora vi proponiamo integralmente.

In riferimento alla nota acquisita dal Comune di San Gavino Monreale al Prot. 7485/2014, come già avuto modo di comunicarvi per le vie brevi durante i numerosi e ripetuti incontri intercorsi presso i nostri uffici e aventi ad argomento anche la problematica in oggetto, si conferma che l’amministrazione ha attivato e posto in essere tutte le procedure possibili rispetto a quanto necessario alla risoluzione della situazione.

Come a voi noto la situazione generale della strada interessata è caratterizzata dalla realizzazione di interventi di edilizia costruttiva residenziale di recente realizzazione che hanno di fatto conferito alla Via la caratteristica di strada residenziale a media densità abitativa.

Il raggiungimento delle condizioni ordinarie dell’area ha rappresentato sin dall’insediamento un obiettivo ampiamente condiviso dall’amministrazione e il suo mancato raggiungimento complessivo nell’arco del mandato è stato dettato da problematiche non imputabili alla volontà o alle priorità di programmazione, ma più strettamente correlato alle risorse a disposizione e alle possibilità di spendita reali delle stesse.

Appare però ragionevole ricordare, nell’ottica del progressivo miglioramento della situazione della via interessata, i ripetuti interventi di livellamento e pulizia eseguiti con sistematicità e periodicità, seppur non perfetta probabilmente per le vostre aspettative, comunque massima rispetto all’insieme delle numerosissime incombenze gravanti sui servizi manutentivi.

Al pari è ragionevole ricordare e dare atto del miglioramento urbano raggiunto grazie all’intervento di manutenzione e infittimento dell’impianto di illuminazione pubblica, programmato ed eseguito dalla scrivente amministrazione nel mese di dicembre 2012, che di fatto ha permesso che la Via, fino ad allora non dotata di illuminazione pubblica, fosse adeguatamente illuminata al fine di consentirne il riconoscimento dell’ambiente, delle persone e dare un senso di sicurezza ai residenti ed ai passanti.

L’intervento di sistemazione finale tanto auspicato e ricercato, come noto ai firmatari della nota richiede però la realizzazione delle reti tecnologiche sulla sede stradale e in particolare della rete di raccolta e smaltimento acque bianche, la risagomatura della sede della carreggiata e la realizzazione della sovrastruttura stradale con conseguente bitumatura, comprese la realizzazione delle cunette e di eventuali marciapiedi.

A tal fine e sulla scorta delle risorse disponibili e programmabili, la scrivente amministrazione ha individuato e riservato per la programmazione del Servizio Lavori Pubblici, la cifra di circa € 70.000,00, a tutt’oggi non realmente utilizzabile a causa delle purtroppo note difficoltà di spendita legate al patto di stabilità interno.

In riferimento pertanto alle questioni poste in calce alla vs. nota ci preme sottolineare che:

• la realizzazione degli immobili insistenti sulla Via Vespucci, salvo diversa considerazione da parte degli interessati, afferisce a legittima costruzione a seguito di rilascio di concessioni edilizie a soggetti privati e su istanza di parte su terreni inseriti nello strumento urbanistico vigente in zona “B” di espansione residenziale e pertanto non soggetta a lottizzazione. Si evidenzia per completezza d’informazione che gli interventi in questione sono tutti relativi a periodi antecedenti l’apposizione del vincolo idrogeologico, che di fatto se presente all’epoca avrebbe impedito le stesse realizzazioni abitative di cui si parla;

• relativamente alle urbanizzazioni presenti è opportuno ricordare che le stesse erano note ai richiedenti le concessioni sin dall’origine stessa delle richieste e la presenza delle urbanizzazioni fondamentali (reti tecnologiche) ha di fatto permesso la corretta realizzazione e fruibilità delle abitazioni.

• un ulteriore e diverso ragionamento deve riguardare l’insediamento abitativo plurifamiliare realizzato sul lato destro della stessa via e non completato dalla società titolare della concessione. Lo stesso complesso per quanto verificato negli atti degli uffici competenti è da ritenersi non ultimato e pertanto gli eventuali insediamenti a seguito dei passaggi di proprietà sopravvenuti non possono non tener conto delle stato di fatto dell’immobile al momento della sua acquisizione.

• i fondi destinati alla salvaguardia dell’abitato dal rischio idrogeologico, hanno programmazione e utilizzo fedelmente rispettosi delle norme relative e riguardano la realizzazione di interventi complessi mirati alla riduzione del rischio idrogeologico complessivo dell’abitato come rimodulato e approvato dai competenti organi regionali, compresa in quanto interessata dal vincolo appunto la Via Vespucci;

Nella consapevolezza di non essere riusciti, nonostante sforzi e buona volontà, a risolvere tμtte le problematiche che interessano la Via Vespucci, ma nell’altrettanto compiuta consapevolezza di aver sistematicamente e progressivamente lavorato alla riduzione delle stesse si confida nell’attività di sensibilizzazione che, insieme agli uffici competenti, vorrete porre in essere verso la nuova ed a breve insediata amministrazione comunale affinché possa completare il percorso di riqualificazione avviato e utile anche a conferire la completa normalità e decoro all’area interessata.

Lascia un commento