#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Pali pericolosi tra via Mazzini e viale Trieste

Se si parla di pali pericolosi o pericolanti a San Gavino Monreale, non si può non parlare di via Mazzini.

Il palo all'incrocio tra via Mazzini e viale Rinascita

Il palo all’incrocio tra via Mazzini e viale Rinascita

Abbiamo parlato in diverse occasioni del grosso palo tra via Mazzini e viale Rinascita, pericoloso in quanto ostruisce la visuale degli automobilisti che attraversano l’incrocio. Non solo, questo palo risultava corroso alla base, suscitando nei passanti preoccupazione e un po’ di paura.

Spostandoci di qualche decina di metri, in un altro incrocio, tra via Mazzini e viale Trieste, la situazione è ancora peggiore, se possibile. Non ci sono problemi di visibilità (essendo invertito il senso unico di marcia) ma la condizione della base del palo è oggettivamente orribile, con il cemento che si sgretola e le armature arrugginite in bella vista.

Palo tra via Mazzini e viale Trieste

Palo tra via Mazzini e viale Trieste

Non essendo la prima volta che raccontiamo di pali caduti sulla strada, date le dimensioni e il peso del suddetto pilastro, non vorremmo assistere a una “tragedia annunciata” e probabilmente risolvibile con un minimo impegno economico.

Sul versante opposto dell’incrocio, anche la segnaletica stradale è almeno “discutibile“.

Al netto della creatività con cui sono stati disposti i vari cartelli stradali, la foto sottostante permette di notare l’altezza dal suolo (basta prendere come riferimento la porta del locale commerciale) delle indicazioni per le varie direzioni.

Incrocio tra via Mazzini e viale Trieste

Incrocio tra via Mazzini e viale Trieste

Una posizione ad “altezza uomo” non proprio ottimale per chi cammina sul marciapiede, considerando la posizione trasversale dei cartelli e la pericolosità delle lamiere scoperte.

Insomma, c’è molto da rivedere in questo piccolo angolo di paese, un tempo più trafficato, ora più “periferico” a causa dello spostamento della stazione e dell’eliminazione di tutti i passaggi a livello cittadini.

Lascia un commento