23.8 C
San Gavino Monreale
giovedì, Luglio 9 2020

Discarica a cielo aperto a San Gavino

Da leggere

Pensioni minime, alla Regione una richiesta di bonus straordinario

COLDIRETTI PENSIONATI. BONUS STRAORDINARIO PER LE PENSIONI MINIME Un bonus straordinario che equipari per quattro mesi le pensioni minime...

8 luglio, una panchina da colorare davanti al murale di Millo

Primo appuntamento con il progetto "In Panchina senza Riserve". Mercoledì 8 luglio, alle ore 17:00 in via Pascoli, dove il gruppo Non...

Diabetologia e Farmacia, convocazione urgente della Conferenza Socio-Sanitaria

In data odierna, il FAND del Medio Campidano Onlus, per mano del presidente Mattia Orrù, ha presentato al sindaco di San Gavino...

Tutti diversi! In panchina senza riserve

Un ciclo di iniziative sul tema dell'inclusione, della libertà di genere, di contrasto all'omofobia e alla violenza di genere. Questo, e molto...

Probabilmente l’argomento che abbiamo affrontato più spesso nelle nostre pagine è quello inerente al decoro del paese, siamo passati dalle zone abbandonate recuperate dai giovani volenterosi del nostro paese ad alcuni consigli utili per il miglioramento di diverse zone di San Gavino.

Discarica a cielo aperto a San Gavino
Discarica a cielo aperto a San Gavino

Ma spesso passeggiando nella periferia, che poi tanto periferia non è, ci imbattiamo in situazioni davvero particolari per un paese che vuole avere come biglietto da visita “la bellezza”.

Siamo nella zona di via Convento, poco dopo aver superato il vecchio e mai dismesso passaggio a livello, in quella che molti conoscono come la zona delle Casermette, zona diventata celebre grazie anche al Carnevale e agli ottimi artisti della cartapesta che giorno e notte per alcuni mesi all’anno occupano, o hanno occupato quegli spazi. Una zona in cui sono presenti alcune attività produttive e non tanto distante la caserma dei Carabinieri.

All’interno della “casermetta” più lontana, quella più diroccata, ci siamo trovati di fonte uno spettacolo a dir poco indecoroso: frigoriferi buttati, sedili di auto e tanti, tantissimi pneumatici. Il tutto all’interno di una stanza coperta da quattro mura ma non dal tetto. All’esterno altri cumuli di rifiuti pericolosi e non. A pochi metri i cortili delle abitazioni di via Tavolara e via Malta che siamo ragionevolmente sicuri, non apprezzeranno questo tipo di arredo urbano. Trovare i colpevoli di tanta inciviltà ci pare pressoché impossibile, mentre murare l’unica entrata aperta della “casermetta” e ripulire da tanto schifo, sarebbe decisione saggia.

Ma lasciamo che parlino le foto…

Discarica a cielo aperto a San Gavino
Discarica a cielo aperto a San Gavino

Discarica a cielo aperto a San Gavino
Discarica a cielo aperto a San Gavino

Altri articoli

Ultime News

Pensioni minime, alla Regione una richiesta di bonus straordinario

COLDIRETTI PENSIONATI. BONUS STRAORDINARIO PER LE PENSIONI MINIME Un bonus straordinario che equipari per quattro mesi le pensioni minime...

8 luglio, una panchina da colorare davanti al murale di Millo

Primo appuntamento con il progetto "In Panchina senza Riserve". Mercoledì 8 luglio, alle ore 17:00 in via Pascoli, dove il gruppo Non...

Diabetologia e Farmacia, convocazione urgente della Conferenza Socio-Sanitaria

In data odierna, il FAND del Medio Campidano Onlus, per mano del presidente Mattia Orrù, ha presentato al sindaco di San Gavino...

Tutti diversi! In panchina senza riserve

Un ciclo di iniziative sul tema dell'inclusione, della libertà di genere, di contrasto all'omofobia e alla violenza di genere. Questo, e molto...

Lunghe file all’Ecocentro, l’assessore Lai: «Potenzieremo il servizio»

Le foto delle file all'Ecocentro Comunale di San Gavino Monreale, riaperto da inizio maggio dopo la chiusura dovuta all'emergenza coronavirus, stanno facendo...