15.4 C
San Gavino Monreale
sabato, 5 Dicembre 2020

Come proteggere il tuo bambino dagli incidenti domestici

Emergenza sanitaria

Covid-19 ad Arbus, un focolaio con 104 contagiati

Sale ancora il conteggio dei contagiati ad Arbus. Sono addirittura 104 casi attuali di positività al Covid-19, di cui 7 ricoverati in ospedale. Altre...

Coronavirus in Sardegna, 4 dicembre: i dati dei contagi (+551) e dei guariti (+231) nelle ultime 24 ore. Altri 5 decessi

Covid-19, tornano ad aumentare contagi, decessi e ricoveri in Sardegna. Aumentano nuovamente i contagi in Sardegna: anche oggi i positivi sono sopra soglia +500. E...

Coronavirus in Sardegna, 3 dicembre: i dati dei contagi (+538) e dei guariti (+182) nelle ultime 24 ore. Altri 9 decessi

Covid-19, tornano ad aumentare contagi, decessi e ricoveri in Sardegna. Aumentano nuovamente i contagi in Sardegna, dai dati dell'unità di crisi regionale si evidenzia come...

Poste Italiane, dal 14 via ai test anti-Covid su 130.000 dipendenti

Poste Italiane lancia una campagna di test anti Covid-19 sui suoi 130.000 dipendenti. Lo ha annunciato il Condirettore Generale di Poste Italiane, Giuseppe Lasco,...

Focolaio Covid ad Arbus, il Sindaco chiude i bar fino al 3 gennaio

Dopo il bollettino che ha fatto salire a 78 i positivi, con ben 24 nuovi positivi riscontrati in un solo giorno, sale il livello...

Secondo un’indagine ISTAT in Sardegna, pur conoscendo le norme di sicurezza fondamentali, gli incidenti domestici sono all’ordine del giorno, e la situazione non è tanto meno preoccupante nel resto dell’Italia. Nel nostro paese gli incidenti che avvengono tra le mura delle proprie abitazioni sono piuttosto frequenti, molti di essi sono fatali e spesso purtroppo coinvolgono i bambini.

Come proteggere il tuo bambino dagli incidenti domestici
Come proteggere il tuo bambino dagli incidenti domestici

Le statistiche affermano che ogni anno gli incidenti domestici coinvolgono circa 3 milioni di persone, e che circa 5.000 di questi incidenti risultano fatali per i malcapitati; tra loro circa il 2% ha tra 0 e 14 anni, ovvero circa 100 bambini. Ad incidere sul tipo di rischio è l’età del bambino: fino ai 3 mesi di vita gli incidenti domestici di solito avvengono per disattenzioni dei familiari.

E’ possibile evitare alcuni incidenti sia fatali che non, soprattutto in casa e in presenza di bambini? Sicuramente sì, ma è necessario prestare molta attenzione a tutto ciò che ci circonda, dai giochi agli arredi alle suppellettili. Per cominciare, l’ambiente dove vivono i bambini deve essere sicuro e adeguato alla loro fascia di età: in genere, in età pediatrica la caduta è l’incidente che si verifica con maggiore frequenza.

Spesso i bambini cadono dall’altalena ma possono cadere anche dalla culla oppure urtando oggetti e robe simili. Evitare anche di tenere oggetti pericolosi a vista e conservarli in luoghi sicuri, dove i bambini non possono arrivare. Per aiutare a prevenire gli infortuni domestici dei bambini, il Ministero della salute ha realizzato un opuscolo con degli utili consigli su come comportarsi.

Accorgimenti negli ambienti domestici

Con alcuni accorgimenti è possibile evitare pericoli nell’ambiente domestico, a cominciare dalla camera da letto: non posizionare comodini o tavolini sotto o vicino alle finestre o alle scaffalature dove i bambini possono arrampicarsi. Evitare anche i letti a castello e preferire letti singoli ad altezza normale. Nelle camere dei bambini non installare ganci a molla applicati dietro le porte o lampade che possono ribaltarsi.

Un altro accorgimento per evitare brutti incidenti domestici è quello di non lasciare mai soli i bambini nella vasca da bagno e tenere fuori dalla loro portata forbici, lamette e qualsiasi altro oggetto con il quale potrebbero tagliarsi.

Anche in cucina è necessario controllare i piccoli elettrodomestici ed è preferibile staccare la spina dalla presa di corrente dopo l’utilizzo. Tante sono le precauzioni da prendere in presenza di bambini, dalla sistemazione delle stoviglie al controllo della porta del forno, dalla tovaglia che pende dal tavolo e che può essere tirata magari portandosi dietro qualcosa di pesante che può cadere sul bimbo, alla chiusura dei contenitori, dei pensili e dei cassetti.

Attenzioni da non sottovalutare per la sicurezza dei più piccoli

Anche la culla è un luogo pieno di insidie e può non garantire la sicurezza dei bambini. Per evitare incidenti non riempire mai la culla di giocattoli e non farli dormire con catenelle o braccialetti che potrebbero soffocarli. Inoltre le doghe del lettino devono essere posizionate ad una distanza ravvicinata tra di loro, così da non permettere al bimbo di incastrare la testa in mezzo, stesso accorgimento che va preso anche con le ringhiere dei balconi. È importante anche stare attenti a non lasciare nulla su cui il bimbo possa arrampicarsi. Durante il bagnetto poi, è indispensabile non lasciarli mai soli, così come non lo si deve fare quando sono sdraiati sul fasciatoio. Gli accorgimenti per l’incolumità dei bambini vanno presi in tutte le stanze della casa ed è categorico non lasciare mai a portata di mano oggetti che possono portare facilmente in bocca, dalla pappa degli animali fino a suppellettili ed altro.

Visto che il pericolo è sempre in agguato anche nelle case dei più prudenti, dopo aver messo in sicurezza la casa è bene ricordarsi di non farsi mai prendere dal panico! Spesso capita infatti che i bambini piangano più perché vedono gli adulti attorno a loro spaventati e preoccupati che per il reale dolore, questo fa sì che l’adulto si agiti di più e si entra in un circolo vizioso. Sangue freddo dunque, per facilitare le cose è bene avere sempre una cassetta di pronto soccorso ben fornita, magari con qualche cerotto colorato per bambini; infine non dimenticare mai di consultarti col pediatra ogni volta che ce ne sarà bisogno!

Articoli correlati

Ultime News

Covid-19 ad Arbus, un focolaio con 104 contagiati

Sale ancora il conteggio dei contagiati ad Arbus. Sono addirittura 104 casi attuali di positività al Covid-19, di cui 7 ricoverati in ospedale. Altre...

Cellulare dimenticato in treno, si cerca il proprietario (sceso a San Gavino)

Un passeggero del treno Cagliari-Oristano delle 19:20, salito alla stazione di Elmas Aeroporto e sceso alla stazione di San Gavino Monreale, ha dimenticato il...

Bollettino di aggiornamento Covid-19: San Gavino Monreale 04.12.2020

Si comunicano i dati aggiornati alla data odierna:• 34 attualmente positivi (+1 da ieri) di cui 34 in isolamento domiciliare e nessuno ricoverato con sintomi.• 34 persone in quarantena (oltre i positivi...

Cane ritrovato a San Gavino Monreale, si cercano i padroni

Questo simpatico pelosetto si trova, al momento, presso l’Eurospin di San Gavino Monreale. Ha il collare, sembra ben tenuto. È solo molto infreddolito e...