20.9 C
San Gavino Monreale
giovedì, 29 Ottobre 2020

Strada della salute, uno spettacolo indecente

Emergenza sanitaria

Coronavirus, 28 ottobre: nuovo record di contagi in Sardegna, +362 nelle ultime 24 ore

Continua a salire il numero dei positivi al Covid-19 nella nostra Isola. Nelle ultime 24 ore si sono registrati infatti 362 nuovi...

Coronavirus, 27 ottobre: salgono i contagi in Sardegna, +174 nelle ultime 24 ore

Sono 174 i nuovi positivi in Sardegna nelle ultime 24 ore. Il bollettino della Protezione Civile di oggi 27 ottobre 2020 continua...

Coronavirus, 26 ottobre: salgono i contagi in Sardegna, +231 nelle ultime 24 ore

Sono 231 i nuovi positivi in Sardegna nelle ultime 24 ore. Il bollettino della Protezione Civile di oggi 26 ottobre 2020 continua...

Consiglio Regionale, un’interrogazione sulla sospensione delle cure radioterapiche ai pazienti oncologici

"Ottobre, mese tradizionalmente impegnato per la campagna di prevenzione e lotta contro il tumore al seno, vede tantissime donne che potrebbero essere...

Venerdì 6 novembre, a San Gavino una campagna di raccolta di sangue straordinaria

L'emergenza sanitaria sta rendendo questo 2020 complesso dal punto di vista della raccolta sangue. Ad aggiungersi al tradizionale calo delle donazioni estive,...

A San Gavino Monreale tantissime persone, a qualsiasi ora della giornata, si recano a camminare o correre in quella che ormai è stata ribattezzata la “Strada della salute”. Una via a ridosso del centro abitato, facile da raggiungere e asfaltata, perfetta per chi sceglie un posto per allenarsi o semplicemente fare delle salutari passeggiate lontane dallo smog e dal traffico cittadino.

Purtroppo però, lo spettacolo offerto da questa strada è tutt’altro che “salutare”, anzi. Rifiuti di ogni tipo vengono abbandonati nella cunetta a bordo della carreggiata: lattine, contenitori, bidoni di plastica, buste piene di rifiuti di ogni tipo.

Ancora una volta l’inciviltà di pochi rovina quanto di buono si sta cercando di fare per il paese. Abbandonare i rifiuti nell’ambiente è un reato, ma soprattutto è una cosa estremamente stupida: il servizio di smaltimento rifiuti (a domicilio, senza nemmeno doversi prendere la briga di caricare in macchina l’immondizia) viene pagato da ogni cittadino e non servirsene è un controsenso.

Alcuni lettori ci hanno comunicato di aver provveduto, diverso tempo fa, a segnalare all’amministrazione comunale e ai vigili urbani la situazione di degrado dell’area. Tuttavia, i rifiuti sono ancora al loro posto (e temiamo anche che, una volta ripulita la zona ma senza una campagna di controllo costante, verrebbero comunque sostituiti da nuova sporcizia).

Un controllo più efficiente del territorio, magari mediante l’installazione di telecamere mobili in vari punti del centro abitato e delle campagne limitrofe, potrebbe essere una soluzione per prevenire comportamenti incivili e per punire in maniera esemplare chi sporca e inquina la nostra terra.

Articoli correlati

Ultime News

Mi chiamo Gabriele, ho 13 anni e voglio andare a scuola!

Gabriele, un giovane studente che frequenta la prima classe di un liceo di Cagliari, ha indirizzato una bellissima lettera aperta a tutte...

Il South Working arriva anche in Sardegna

Cresce la domanda di case in affitto o in vendita da parte sia di studenti che lavoratori, provenienti non solo dal nord...

Bollettino di aggiornamento Covid-19: San Gavino Monreale 28.10.2020

Si comunicano i dati aggiornati alla data odierna:• 28 attualmente positivi (numero invariato da ieri, a seguito di +1 positivo  e -1 guarito)...

Coronavirus, 28 ottobre: nuovo record di contagi in Sardegna, +362 nelle ultime 24 ore

Continua a salire il numero dei positivi al Covid-19 nella nostra Isola. Nelle ultime 24 ore si sono registrati infatti 362 nuovi...