#
Monumenti Aperti Tutto l'Anno | San Gavino Monreale Mappa dei Murales Sangavinesi

Resta in contatto con San Gavino Monreale . Net!

RSS FeedYoutube

Pier Franco Spada si è laureato vicecampione italiano di ornitologia

Lo scorso 16 dicembre, il sangavinese Pier Franco Spada si è laureato vicecampione italiano di ornitologia grazie al suo canarino che, nella votazione finale del campionato nazionale, ha ottenuto un grande punteggio: 92/100. Il Campionato Italiano di Ornitologia giunto alla sua 52esima edizione si è svolto a Parma tra l’8 e il 16 dicembre 2018 e vi hanno preso parte quasi duemila allevatori tra cui trentaquattro provenienti dalla Sardegna.

Pier Franco Spada si è laureato vicecampione italiano di ornitologia

Pier Franco Spada si è laureato vicecampione italiano di ornitologia

La sua è una passione incominciata prestissimo: “all’età di otto anni allevavo già i primi canarini, nel 2008 ho visitato una mostra ornitologica e decisi di iscrivermi in una associazione” ci dice Pier Franco, che abbiamo incontrato per un’intervista.

Nel 2011 Pier Franco partecipa alle prime mostre a concorso nazionale e nel 2018 si iscrive al club di specializzazione della razza di canarino. Nell’ottobre scorso, in occasione di una mostra dedicata esclusivamente ai canarini Fife Fancy svoltasi proprio a San Gavino Monreale, Pier Franco ottiene 14 dei 15 premi a concorso.

Il canarino Fife è un canarino di origine scozzese, razza riconosciuta solo nel 1957 e fa parte delle razze di canarini di forma e posizione lisci, diffusi in gran parte dell’Europa. Grazie alla loro facilità di allevamento, alla loro graziosità e alla loro cordialità nei confronti dell’allevatore sono adatti anche a tutti coloro che si vogliono avvicinare a questo splendido hobby. Pier Franco Spada attualmente possiede circa 120 canarini Fife che alleva in un apposito locale e, ogni anno, riesce ad ottenere un centinaio di canarini novelli che andranno a competere nelle diverse manifestazioni.

Pier Franco sfrutta le pagine di San Gavino Monreale . Net per ringraziare Daniele Caucci, un allevatore romano che ha collaborato al successo, e poi aggiunge: “l’obiettivo è quello di poter continuare a gareggiare ogni anno con i miei canarini al Campionato Italiano rappresentando la mia associazione e la mia regione ed esordire al Campionato Mondiale di Ornitologia, senza dimenticare che per me i canarini rappresentano una grande passione e una grande condivisione”.

Allora, complimenti e auguri per il futuro, sperando di poter raccontare ben presto altri successi!

Lascia un commento