17 C
San Gavino Monreale
martedì, 24 Novembre 2020

La fake news delle rapine con la scusa della consegna delle mascherine

Emergenza sanitaria

Coronavirus in Sardegna, 23 novembre: i dati dei contagi (+505) e dei guariti (+283) nelle ultime 24 ore. Altri 5 decessi

Covid-19, ancora sei decessi e 505 nuovi casi. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale si registrano 505 nuovi casi emersi dall'analisi di 2.589 tamponi e...

Coronavirus in Sardegna, 22 novembre: i dati dei contagi (+404) nelle ultime 24 ore. Altri 10 decessi

Covid-19, in Sardegna salgono a 18.493 i casi di positività da inizio pandemia. Dai dati diramati dall'unità di crisi regionale sono 404 i nuovi positivi...

Villacidro, 19 nuovi casi di Coronavirus: i casi salgono a 67

A Villacidro il bollettino Covid-19 si fa preoccupante. La sindaca Marta Cabriolu ha comunicato l'esplosione dei contagi nel paese: sono 19 i nuovi casi...

Rossella Pinna contro l’Assessorato alla Sanità: “Grave ritardo sull’attuazione della campagna vaccinale antinfluenzale”

"Siamo a novembre, in piena seconda ondata di Covid e di fatto la campagna vaccinale è solo accennata, i nostri concittadini più fragili e...

Coronavirus in Sardegna, 20 novembre: i dati dei contagi (+581) nelle ultime 24 ore. Altri 5 decessi

Covid-19, ancora 581 casi in Sardegna, aumentano i ricoveri. Non rallentano i contagi da Covid-19 nella nostra Regione, dai dati forniti dall'unità di crisi...

Su social e WhatsApp di tanti cittadini sangavinesi, nelle ultime ore sta girando un messaggio inquietante, che recita così: “Stanno girando delle persone che, con la scusa di dover consegnare delle mascherine donate dal comune, si introducono in casa. Sono armati. Avvisate quante più persone possibile di non aprire a nessuno sconosciuto”.

Si tratta di una fake news, o meglio, di una “notizia” che ne presenta tutte le caratteristiche. Nessun riferimento temporale, nessun riferimento geografico, vago riferimento a persone non identificate e allerta per un pericolo imminente, che stimola quindi la “paura” e la condivisione.

Potrebbe essere una “catena” iniziata settimane fa in un’altra parte d’Italia, magari con un fondo di veridicità, ma al momento non c’è alcun pericolo simile a San Gavino Monreale. Quindi il consiglio è quello di cancellare il messaggio e “bloccare la catena”.

A fugare il campo dai dubbi, ci pensa Sergio Passalacqua, Comandante della Stazione dei Carabinieri di San Gavino Monreale.

“Attenzione, questa notizia non riguarda la nostra zona”. Così il Comandante Passalacqua, che ammonisce: “Non fate girare notizie senza alcun fondamento! Se avete dubbi chiamate sempre il 112. In ogni caso” – ricorda il Comandante – “prendete per buona la frase finale ‘non aprite a nessun sconosciuto’. NESSUNO! Avvisate e tranquillizzate gli anziani che soprattutto in questo periodo sono quelli più vulnerabili”.

Articoli correlati

Ultime News

Cagnolino smarrito: aiutateci a ritrovare Leo!

Stamattina abbiamo ricevuto questa lettera di aiuto per trovare un bel cagnolino che sembra aver smarrito la strada di casa. Questa mattina, il cagnolino di...

Giornata contro la violenza sulle Donne, il programma del 25 novembre

Mercoledì 25 novembre ricorre la giornata internazionale del contrasto alla violenza sulle donne. L'Amministrazione comunale di San Gavino Monreale, Assessorato alle Pari Opportunità, in...

Un questionario online sull’utilizzo dei social media da parte dei giovani

Conoscere l'utilizzo dei social tra gli adolescenti è fondamentale per comprenderli meglio e capire come raggiungere quel target mediante campagne online di sensibilizzazione o...

Bollettino di aggiornamento Covid-19: San Gavino Monreale 23.11.2020

Si comunicano i dati aggiornati alla data odierna:• 35 attualmente positivi (+2 da ieri) di cui 35 in isolamento domiciliare e nessuno ricoverato con sintomi.• 25 persone in quarantena (oltre i positivi...