14.3 C
San Gavino Monreale
sabato, 16 Ottobre 2021

Buon viaggio, Antonino

Emergenza sanitaria

Ieri siamo stati investiti dalla notizia della scomparsa di un artista, di un padre, di un amico. Tutto il paese si è fermato in segno di rispetto per Antonino Pilloni, amato e stimato da tutti.

Anche noi avremmo voluto scrivere un pensiero. In questi casi, però, le nostre parole non sembrano mai sufficienti. Per questo useremo quelle della figlia Federica, che abbracciamo forte e che ce le ha gentilmente “prestate”, per pubblicare anche sul nostro sito un ricordo che sia all’altezza. Non ci può essere miglior modo di salutare Antonino e augurargli buon viaggio.


Questa foto te la scattò il grande Tatano… il Maestro che stimavi come un padre. Allora eri un giovane Leone nel fior fiore dei suoi anni. Ora tu e quel noto fotografo siete di nuovo uniti, a fare Arte, ad altissimi livelli.

E poi è il turno di Gianni e di Romano, ancora insieme a funghi..da grandissimo e impeccabile esperto che eri. Una chiacchierata con Piero e Mario, sui vecchi tempi di Bergamo.

E dopo un viaggio su una vecchia locomotiva..di quelle che forse sognavi da bambino, quando con Piriccu e carretto al seguito, ti facevi già le ossa. I tuoi amati treni..e un giro a Parigi, e uno a Praga..e la Spagna. La valigia sempre pronta..e nelle tue mani la tavolozza e i pennelli, acquerelli, olio, acrilici e rapidografo da usare all’infinito..per divertirti in quello che era il tuo grande amore, la pittura..la tua spinta vitale. Il tuo motore. Avevi una voglia di vivere incredibile, progetti di ogni tipo..piccoli sogni. Sì, sei andato via troppo presto, ancora tanto da fare… ma ti dico solo che ci sono persone che ciò che hai vissuto e visto tu, non lo raggiungono in due vite.

È morto un pittore. È vivo per sempre un Artista. Io ti ho fatto il ritratto migliore che potevo… perché sono figlia d’arte.
Ciao “Pilloncino”.

Hai vinto… hai vinto comunque Tu.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News