6.2 C
San Gavino Monreale
sabato, 16 Gennaio 2021

Festival Letterario del Monreale, i saluti e i ringraziamenti per la chiusura dell’edizione 2020

Emergenza sanitaria

“Il Festival Letterario del Monreale 2020 è finito. Ci siamo salutati nel migliore dei modi, con una piazza piena di gente e di storie. Poco da dire: siamo davvero felici. In momenti come questo ci dispiace perfino se qualche nota stonata, nei mesi scorsi, ha rovinato la nostra armonia. La sinfonia che avete suonato con noi in questi giorni, infatti, è stata arricchita da cori di ringraziamenti ancora più calorosi del sole che accompagnava gli eventi. Ne avevamo bisogno, e non sapete quanto. Organizzare un festival come quello che ha colorato San Gavino costa fatica, soldi, mal di schiena, mal di testa, sangue e sudore… ma l’abbiamo fatto per amore. Per amore del nostro paese e per amore della letteratura.”

Con queste parole di Giancarlo Spanu gli organizzatori del Festival Letterario del Monreale, giunto alla sua seconda edizione (ma a detta di molti, per organizzazione e ospiti dava l’impressione di essere un Festival molto più “anziano”), salutano la quattro giorni di letteratura e cultura che ha animato San Gavino Monreale dal 3 al 6 settembre 2020.

Tutto questo non sarebbe stato possibile senza la direzione artistica di Francesca Spanu, che è riuscita a mettere insieme alcuni tra i migliori autori, editor, traduttori, sceneggiatori e fumettisti d’Italia.

Sono felice e soddisfatta – queste le sue prime parole per San Gavino Monreale . Net -. Quest’anno così complesso, il Festival è stato bellissimo, oltre le aspettative. C’è stata una grande partecipazione della comunità e molta affluenza anche da altri centri, segno che la letteratura attira le persone. Gli ospiti hanno dimostrato ancora una volta che il Festival è magia e sinergia“.

Lo staff del Festival ha voluto anche ringraziare, uno per uno, i tantissimi volontari che hanno messo da parte famiglia, lavoro e ferie per rendere bello, accogliente e sicuro il centro di San Gavino Monreale. L’evento, a parte il finanziamento del Comune di San Gavino Monreale, è stato sostenuto da attività private e associazioni che hanno reso possibile organizzare tutto nei minimi dettagli.

Il ringraziamento finale, immancabilmente, va al numeroso pubblico e al senso civico dimostrato dalle persone durante tutta la manifestazione.

“Avete accettato di buon grado – concludono gli organizzatori del Festival – il distanziamento sociale, l’uso delle mascherine, la misurazione della temperatura, la periodica sanificazione degli spazi, e tutte le norme che regolano questo bizzarro momento storico. Oltre ad aver reso il nostro compito meno gravoso, avete fatto sì che gli spazi fossero sicuri e confortevoli anche per i nostri concittadini più deboli. Vi abbracciamo tutti… ATRUS ANNUS!”

Articoli correlati

Ultime News