26.2 C
San Gavino Monreale
venerdì, 30 Luglio 2021

Il povero Cristo degli Evaristiani

Emergenza sanitaria

Qualche giorno fa, dopo tanti anni, durante una corsa con l’amico Carlo, sono tornato a visitare l’ex Convento degli Evaristiani, a circa 1 km da San Gavino, sulla strada per Guspini, constatando che ne rimane ben poco: ricordavo vestigia interessanti, ancora in discreto stato, che lasciavano immaginare la passata vita del posto.

Adesso tutto versa in stato di triste e completo abbandono, con strutture fatiscenti, muri crollati, sporcizia. Il colonnato distrutto dal tempo, dalla natura e dagli incivili, con alcune colonne a terra, ancora integre.

Un vero peccato. Solo l’imponente statua del Cristo, martoriata come colui che in questo periodo pasquale rappresenta, volta verso il viale di ingresso, si erge come per trasmettere un messaggio di immortalità… ma purtroppo priva di una mano, verosimilmente amputata dall’opera dei soliti vandali decerebrati.

Ormai il luogo, per quanto affascinante, sembra irrecuperabile, ma possibile che, fino ad oggi, nessuna delle amministrazioni locali, succedutesi in questi anni, se ne sia accorta e si sia occupata del recupero di tale patrimonio? Salviamo almeno la statua del Cristo.

Nando Gallese 

- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News