22.5 C
San Gavino Monreale
domenica, 19 Settembre 2021

Accordo raggiunto tra sanità sarda e A.I.STOM Sardegna: un successo per tutti

Emergenza sanitaria

In data Giovedì 22 luglio 2021 alle ore 12:00, presso la sala riunioni de l’Assessorato alla Sanità, al piano terra di via Roma tra si è svolto un incontro tra l’Assessorato rappresentato dalla Dott.ssa Garau (Direttore del servizio qualità dei servizi e governo clinico), il Dott. Paolo Carta (farmacista dirigente), per ATS la Dott.ssa De Virgiliis (Direttore S.C. acquisto di beni), la Dott.ssa Murgia (RUP) e le Associazioni rappresentate da Lorena Porceddu (Presidente A.I.Stom), Vladimiro Frau (Vicepresidente A.I.Stom), e successivamente da altre associazioni.

Scopo della riunione è esaminare le criticità rappresentate dalle Associazioni, inviate via pec all’Assessore il 25.06.2021 (AI.Stom) per la distribuzione dei dispositivi medici per stomie tramite le farmacie convenzionate che avrebbe comportato l’eliminazione della consegna a domicilio dei pazienti, che era stata improntata dopo varie incomprensioni, risolte attraverso il dialogo avvenuto con la Dott.ssa Garau che ringraziamo per la sua prestanza comunicativa e la propensione fin da subito a risolvere i problemi  verso il benessere dei pazienti, La quale ha rappresentato sinteticamente le diverse modalità di distribuzione di tali ausili, arrivando ad una conclusione a favore dei diritti dello stomizzato, con il raggiungimento concorde di mantenere il canale unico di distribuzione domiciliare.

La Dott.ssa Garau cede la parola alle Associazioni A.I.STOM Sardegna e Associazione Stomizzati Sardegna che esprimono soddisfazione per l’incontro odierno e per gli sforzi di ATS nell’organizzare la gara dei dispositivi per le stomie, confermando la validità della distribuzione mediante domiciliazione, che rappresenta la scelta del 90% dei pazienti sardi. In particolare la consegna a domicilio è fondamentale per i pazienti invalidi/anziani che hanno oggettive difficoltà a recarsi anche nella farmacia di comunità.

Le associazioni convenute quindi chiedono che venga confermata la modalità distributiva a domicilio, che per agevolare la consegna consente anche di indicare eventualmente un secondo domicilio. I pazienti che preferiscono ritirare il dispositivo in farmacia, previo accordo con la farmacia di riferimento, potranno chiedere la consegna presso la stessa. Successivamente arrivati alla riunione anche l’associazione rappresentata dal presidente Loreto Ciapeddu e dai suoi collaboratori, che hanno manifestato   apprezzamento concorde alla decisione precedentemente presa.

Si concorda con le Associazioni presenti all’incontro che il capitolato della procedura di gara regionale per la fornitura di dispositivi medici per stomie ospedaliere e territoriali, preveda la consegna a domicilio dei dispositivi per stomie con cadenza bimestrale. La riunione si chiude alle ore 12,45.

I ringraziamenti vanno anche a chi ci ha affiancati lungo questo percorso, a tutte le forze politiche che hanno condiviso con noi la nostra causa, ma il più grande ringraziamento va a tutti i pazienti stomizzati sardi.

Insieme abbiamo contribuito al raggiungimento di un grande obiettivo.

Presidente A.I.STOM SARDEGNA
Lorena Porceddu

Vicepresidente A.I.STOM SARDEGNA
Vladimiro Frau

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News