11.8 C
San Gavino Monreale
domenica, 17 Ottobre 2021

Villacidro, brucia l’alt dei Carabinieri e tenta la fuga: 27enne arrestato dopo rocambolesco inseguimento

Emergenza sanitaria

Attorno alle 5:00 del mattini a Villacidro i carabinieri del Radiomobile della locale Compagnia hanno proceduto all’arresto per il reato di violenza e resistenza a pubblico ufficiale un 27enne del luogo, disoccupato con precedenti denunce a carico.

Tutto ha avuto inizio due ore prima, alle 3:00 circa, sulla strada statale 293, all’altezza del bivio S’Acqua Cotta, dove i militari operanti avevano notato una Alfa Romeo 147 sfrecciare ad altissima velocità.

Immediatamente i militari hanno intimato lo stop al conducente, che al posto di fermarsi ha “bruciato” l’alt con la paletta, rischiando di investire un carabiniere, che ha evitato l’impatto lanciandosi fuori dalla carreggiata.

Dopo un rocambolesco inseguimento il mezzo in fuga, giunto nell’agro del Comune di Vallermosa, ha tagliato la strada all’auto di servizio, tamponandola. L’Alfa 147 ha così terminato ingloriosamente la propria corsa. A bordo del mezzo, oltre al conducente, si trovavano anche tre amici del giovane ai quali non è stato però possibile contestare alcun reato.

Il denunciato ha riferito di non essersi fermato all’alt trovandosi occasionalmente in possesso di un piccolo quantitativo di cocaina del quale si era sbarazzato durante la fuga gettandolo da un finestrino. A seguito di verifiche con l’etilometro, l’arrestato è risultato positivo con un tasso di 2,02 grammi al litro. Alla riscontrata collezione di reati si è aggiunta così anche la guida in stato di ebbrezza.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News