17 C
San Gavino Monreale
venerdì, 27 Maggio 2022

Riprendono i lavori bloccati presso la SS 196: collaudo e viabilità dopo la maturazione del calcestruzzo

Emergenza sanitaria

Il 5 aprile 2022 finalmente è stato gettato l’ultimo strato della soletta del ponte Gonnosfanadiga-Guspini in località Terramaistus.

Dopo aver risolto il problema dell’arresto momentaneo dei lavori accaduto il 31 marzo 2022, a causa del mancato rifornimento di alcuni materiali, i lavori hanno ripreso spediti fino a oggi. Adesso manca solo la posa dei cordoli e delle barriere, e poi i lavori saranno finalmente terminati.

Collaudo e viabilità avverranno non appena maturato il calcestruzzo, e questo dipenderà molto dalle condizioni meteorologiche dei prossimi giorni.

“Insieme al rappresentante del Movimento Artigiani e Commercianti del Medio Campidano, Giorgio Concas, il gruppo del Movimento Artigiani e Commercianti, e tutti i cittadini della zona – dichiara la dr.ssa Giulia Moi, ex europarlamentare e presidente dell’Associazone Progresso Sostenibile – abbiamo collaborato in maniera eccellente, e fatto un ottimo lavoro, dando ascolto, ma soprattutto risposte concrete, alla richiesta di aiuto degli abitanti della zona e ai loro disagi quotidiani, che per troppo tempo sono stati inascoltati e abbandonati dalle Istituzioni locali e regionali”.

“Ascoltando le difficoltà dei cittadini della zona e rispondendo alla richiesta di aiuto del movimento artigiani e commercianti del Medio Campidano – continua la dott.ssa Moi – abbiamo fatto veramente un ottimo lavoro. Finalmente a breve, soprattutto le persone più fragili e deboli come i malati che devono andare a fare visite in ospedale, mamme con bambini che devono portarli a scuola, ma anche turisti o commercianti che per due anni hanno dovuto allungare il percorso di 20 km usando la strada secondaria, avranno nella loro vita un problema in meno”.

“Io e l’Associazione Progresso Sostenibile – conclude Giulia Moi – auspichiamo che il dialogo e la collaborazione avvenuta tra noi e i cittadini per sbloccare i lavori della SS 196, sia un esempio e diventi un modello di puntualità ed efficienza per tutti gli altri che sono ancora bloccati da anni. Noi saremo sempre dalla parte dei cittadini e dei loro problemi, per una viabilità sostenibile, un futuro migliore per la Sardegna”.

- Pubblicità -
- Pubblicità -

Articoli correlati

- Pubblicità -

Ultime News