7.8 C
San Gavino Monreale
mercoledì, 24 Aprile 2024

Villacidro, sabato 18 febbraio Matteo Porru ospite del Club di Jane Austen con il romanzo “Il dolore crea l’inverno”

spot_imgspot_img

Eventi e manifestazioni

San Gavino Monreale . Net è anche su WhatsApp e Telegram.
Clicca sui link per iscriverti ai nostri canali e ricevere tutte le news sul tuo smartphone.

Sabato 18 febbraio, alle ore 18, Matteo Porru presenta il romanzo “Il dolore crea l’inverno” (Garzanti) nella sala al primo piano del Caffè Letterario Versi d’autore di Villacidro, in piazza Zampillo. Dialoga con l’autore la direttrice artistica del Club Giuditta Sireus.

L’appuntamento è incluso nel percorso letterario 2023 ideato dal Club di Jane Austen Sardegna “Aspettando il Dicembre Letterario VIII edizione. Ri-connessioni”.

«Questo nuovo percorso nasce da una lunga riflessione sul bisogno comune, sempre più sentito, di sviluppare una maggiore solidità interiore», spiega Gabriela Podda, presidente dell’associazione. «Da qui l’idea di riconnetterci, di pensare al nostro modo di essere, in primo luogo con noi stessi, ma anche con gli altri. Vuole essere un invito a ripensare le cose connettendo cuore, mente e corpo, a nutrire il nostro io, la nostra anima anche per dare il meglio nei rapporti con l’esterno».

Il percorso si esplicherà in una serie di letture a tema da affrontare e indagare durante l’anno arricchita da presentazioni, eventi, incontri. Si comincia sabato con il primo appuntamento: «In tutti i romanzi di Matteo Porru è presente la necessità di riconnettersi, e questo ce lo racconta anche nella nuova opera, “Il dolore crea l’inverno”. Una scelta non casuale per inaugurare il nuovo percorso letterario», conclude Podda.

L’evento è organizzato in collaborazione con il Caffè Letterario Versi d’autore e la libreria Paese d’ombre.

IL LIBRO

Intorno c’è solo neve. E bianco. La neve copre le cose, le case, le persone. Anzi, alle persone la neve cade dentro e il freddo le circonda ma, soprattutto, si diffonde nelle ossa, negli occhi e nei pensieri. Elia Legasov è nato in un paese circondato dal bianco, e da lì non è mai andato via. Il suo lavoro è spalare la neve, liberare strade su cui nessuno camminerà. La neve è sua amica, fino a quando non lo tradisce. Finché non fa emergere qualcosa dalle sue profondità. Qualcosa che ha a che fare con la sua famiglia e che doveva restare sepolto. Da quel momento, nella mente di Elia si affollano ricordi che aveva soffocato. Parlano di un padre, scomparso tanti anni prima, e di una madre, partita per sempre. Sono parole dolci, gesti delicati, sorrisi sinceri. Ma anche duri come il ghiaccio. E dolorosi. Elia capisce allora che quello che si dice dei membri della sua famiglia è vero: la neve non li protegge, ma li tenta, li provoca, per vedere se sono capaci di dimenticare, perché tutti dimenticano, ma i Legasov ricordano, sempre. Ora è venuto il suo turno di ricordare. Qualunque sia il prezzo. Qualunque cosa venga a galla. Perché è nelle case che il passato nidifica. È nelle famiglie che si riproduce, nei giorni bianchi e nei giorni neri. Perché il dolore crea l’inverno. Ma ogni inverno è diverso da quello precedente e da quello successivo.

L’AUTORE

Matteo Porru è nato a Roma nel febbraio del 2001. È autore di romanzi, saggi e racconti. Scrive per il cinema e per il teatro. È stato inserito da D di Repubblica fra i 25 under 25 più promettenti al mondo. Fra i tanti premi letterari vinti, la sezione Giovani del Premio Campiello nel 2019. È editorialista per i quotidiani del gruppo SAE. “Il dolore crea l’inverno” è il suo quarto romanzo, il primo edito da Garzanti.

Pubblicità

Articoli correlati

Ultime News